Ti racconto il mio parto… By Radha ✿

La dottoressa di turno, giovane e dolce, mi visita.
Collo centralizzato, dilatazione di 3 cm. Dice che mi aspettano di sopra, nel blocco parto, lo stesso da cui sono uscita appena sei ore fa.

Ancora stanza numero 5, ma stavolta sono sola e scelgo l’altro letto, quello vicino alla porta.
Sono l’unica in travaglio, non c’è nessun altro, quindi l’ostetrica decide che Daniele può rimanere con me.

Ancora tracciato, stavolta tutt’altro che piatto: vedo contrazioni potenti e ravvicinate e realizzo che sì, stavolta è il momento. Dani mi siede accanto e chiacchieriamo, mandiamo insieme messaggi agli amici avvertendoli che possono tenersi pronti, che presto Ines farà il suo ingresso nelle nostre vite. Intanto, l’ostetrica decreta che sono dilatata di 6 centimetri. E’ più o meno mezzanotte.

Il tempo passa e io sono serena.
Daniele va a prendere un caffè e mia madre ne approfitta per entrare a salutarmi.

È seduta alla mia destra, parliamo.
L’ostetrica entra per visitarmi di nuovo, mi tocca a malapena e sento qualcosa di strano: mi si sono rotte le acque. La dilatazione è quasi completa: quando Daniele rientra in stanza e mia madre gli lascia il posto, riesce già a intravedere i capelli della nostra bambina che fanno capolino.

La pressione che avverto è incredibile… [SEGUE]

 

segue

Facebook Comments

4.4K Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

4.4K Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap