Ti racconto il mio parto… By Guenda ✿

Con l’uscita della testa si rompono le acque ricordo la sensazione di un palloncino che scoppia e un po’ di bruciore.
La puericultrice mi accarezza e rassicura mi dice che questo bimbo l’abbiamo fatto tutte insieme (tanto il tempo !!) La testa è lì, aspetto la prossima contrazione e spingo con tutte le mie forze… ancora una, due volte , ed eccolo.

È l’una di notte di mercoledì 11 maggio ed ecco il mio bambino. Lasciano che lo prenda io per prima,lo faccio passare tra le mie gambe e lo appoggio sul ventre, vorrei baciarlo ma mi dicono di non tirare perché abbiamo il cordone corto.

È bellissimo, piccolo, con mezza camicia e piange.
Ancora non mi sembra vero, ancora non realizzo. Alzo gli occhi e bacio il mio compagno commosso. Lui taglia il cordone, prende il nostro Vinicio e va con lui e la puericultrice al nido, per la prima visita.

Io mi sdraio sul lettino, mi puliscono le gambe dal sangue e attendo quasi un ora prima dell’espulsione della placenta. Il sonno e la stanchezza sono magicamente passati, ho solo voglia di vedere il mio bambino, di guardarlo, allattarlo… conoscerlo.
Da lì in poi il nostro amore è cresciuto ogni giorno e continua a farlo ancora oggi.
Se vorrete vi racconterò anche gli altri due!

 

Guenda

 

 

Disclaimer
I dettagli sui nomi degli ospedali o dei professionisti, vengono omessi o modificati dalla redazione per evitare ogni relazione con gli specifici punti nascita.
I contenuti scelti sono tratti dai raccolti nel forum di Mammole o pervengono direttamente alla redazione segreteria[at]mammole.it e la pubblicazione viene rilanciata su tutta la rete del network, che è costituita da centinaia di pagine FB dei vari ospedali locali. I racconti non possono essere pertanto riconducibili a nessun luogo di nascita preciso, la pubblicazione sulla pagina del singolo reparto non lo identifica come un evento avvenuto nella specifica struttura.

 

 

scrivi-tuo-racconto-parto

 

racconti-parto-banner

Facebook Comments

4.9K Shares

2 thoughts on “Ti racconto il mio parto… By Guenda ✿

  • 8 Giugno 2018 in 05:41
    Permalink

    Sono a 35 settimane e inizia l’ansia per il parto! La paura più grande è quella di non trovare personale che mi aiuti in quei momenti che mi stia accanto, la fortuna che hai trovato tu è stata immensa secondo me… hai raccontato tutto in maniera chiara e significativa , mi hai commosso! Grazie dell’esperienza e spero con tutto il cuore che in ogni ospedale esistano angeli così che aiutano una giovane mamma a diventare tale! 😊 in bocca al lupo a te al tuo bambino e alla tua famiglia! Giorgia

    Risposta
    • 4 Ottobre 2020 in 00:24
      Permalink

      Potrei sapere il nome di quest ultima ostetrica che ha permesso che prendessi tu il bimbo per prima? Ho la possibilità di scegliere l ostetrica e grazie alla tua esperienza vorrei che fosse così. Ti ringrazio anticipatamente. Silvia

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

4.9K Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap