Omeopatia, le FAQ delle mamme ✿

Per le mamme alle prese con bambini molto piccoli, è importante sapere che granuli e globuli possono essere sciolti in un po’ d’acqua (preferibilmente oligominerale), in un bicchiere o anche in un biberon, senza però riscaldare il contenuto e ricordandosi di cambiare la preparazione ogni giorno.

I medicinali omeopatici possono essere usati anche in gravidanza?
I medicinali omeopatici rappresentano un valido aiuto anche durante la gravidanza.

Le future mamme a volte si domandano se l’impiego di tale terapia non sia pericoloso: in realtà i medicinali omeopatici non presentano tossicità chimica, controindicazioni, interazioni con altri medicinali o effetti indesiderati legati alla quantità di medicinale ingerita.

Queste condizioni permettono di ricorrere all’omeopatia anche durante un periodo così delicato e importante, senza rischi noti per la mamma o per il bimbo.

L’omeopatia può aiutare durante il travaglio di parto?
I medicinali omeopatici rappresentano un valido aiuto nella fase del pre-parto: favoriscono infatti un travaglio con contrazioni più efficaci e meno dolorose, con conseguente meno stress sia per la mamma che per il bambino.

L’importante è parlarne con il ginecologo o direttamente con un medico esperto in omeopatia.

Facebook Comments

3.7K Shares

7 thoughts on “Omeopatia, le FAQ delle mamme ✿

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

3.7K Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap