Giocare libera la fantasia ✿

Anche la mia bimba grande, 4 anni e mezzo difficilmente dedica del tempo ad un gioco classico che non siano i pennarelli o i libri con le storie, i quali immancabilmente arrivano sulle mie ginocchia accompagnati da un supplichevole “Mamma, mi leggi?”.

Per il resto è un mettere insieme accozzaglie di robe per costruire la capanna, per preparare la torta o realizzare tutto quanto la sua mente vulcanica le suggerisca.

Per la mia piccola esperienza devo proprio dire che è evidente come i bambini fioriscano, come capacità, inventiva, creatività, quando sono lasciati sufficientemente liberi di ideare i loro giochi come meglio credono; diventano più impegnativi, certo, perché chiedono, spesso vogliono renderti partecipe, combinano guai (!), ma sono vitali, crescono e imparano sperimentando sempre cose nuove.

E sono curiosi: il piccolo mi chiede “Cos’è?” e la grande “Perché?” come a voler conoscere il senso delle cose, di tutte le cose; desiderio che è davvero la posizione più profondamente umana rispetto alla realtà. “E’ solo la curiosità che mi fa svegliare la mattina” diceva un personaggio di un film di Fellini.

Sono proprio i miei figli che mi hanno suggerito l’idea di inventare un nuovo utilizzo… [SEGUE]

 

Facebook Comments

1.9K Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1.9K Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap