Fertilità maschile, un aiuto dal Ginseng ✿

Sia pazienti affetti da oligoastenospermia sia uomini con ridotta fertilità hanno mostrato un aumento della densità spermatica e della motilità degli spermatozoi dopo l’uso di Panax Ginseng. Le frazioni acquose e polisaccaridi all’interno di tale pianta hanno prodotto un miglioramento della densità spermatica già dopo 60-120 minuti dall’assunzione.

Inoltre uno studio condotto sui roditori ha mostrato l’attivazione del CREM testicolare, sostanza necessaria alla maturazione degli spermatidi, dopo l’assunzione di Ginseng. Il ginsenoide Re facilita la capacitazione spermatica e la reazione acrosomiale, meccanismi necessari alla fecondazione, aumentando la produzione intracellulare di Ossido Nitrico (NO).

I ginsenoidi agiscono in maniera positiva sulla circolazione, influenzando anche l’erezione maschile; infatti l’azione del Ginseng è legata all’aumento della sintesi di NO a livello endoteliale e perivascolare e all’aumento della sensibilità delle cellule muscolari a questa sostanza. Il rilascio di NO permette il rilassamento della muscolatura del pene, permettendo al sangue di circolare e riempire i corpi cavernosi, migliorando quindi l’erezione.

Uno studio condotto su 45 uomini con moderata o severa disfunzione erettile ha mostrato un miglioramento della performance sessuale dopo trattamento con Korean red Ginseng  (900mg/3 volte die per 8w).

Uno studio simile ha riportato un miglioramento della funzionalità erettile… [SEGUE]

 

Facebook Comments

2.1K Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2.1K Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap