Antiossidanti: All’attacco dei radicali liberi ✿

La teoria che le incrimina, avanzata da Denham Harman nel 1956, li accusa di svolgere in noi un’azione ossidante dannosa per quasi tutte le componenti dell’organismo umano.

In medicina, gli studi hanno dimostrato una correlazione tra il loro incremento incontrollato e la durata della vita.
E al loro devastante intervento ossidativo sono da addebitarsi molte malattie comuni o mali causati dall’invecchiamento come arteriosclerosi, cataratta, Alzheimer, Parkinson, cancro.

In via generale, la presenza di radicali liberi nel nostro organismo ha lo scopo di eliminare i batteri.
Però il loro prolificare incontrollato – proprio a causa dei fattori esterni negativi e del decadimento della qualità della nostra vita – fa sì che i radicali smettano di badare solo ai germi e attacchino le nostre cellule.

Un “fuoco amico” che porta ogni cellula sana a subire una decina di migliaia di “ferite” al giorno.

Che fare? … [SEGUE]

 

Facebook Comments

954 Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

954 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap