TI RACCONTO IL MIO PARTO… BY Valentina ✿

Il 25 settembre al quinto tracciato (40 settimane + 6 giorni) il ginecologo di turno, dopo aver visionato il tracciato, mi ha visitata: dilatazione di 3 cm con contrazioni abbastanza significative, anche se io le sentivo appena.
Sono stata ricoverata e il mio ginecologo mi ha comunicato che nel caso non fosse successo nulla entro la mattina seguente avrebbero proceduto con la stimolazione – e così è stato.

La mattina seguente alle 9:00 ho iniziato la stimolazione con la prima applicazione di gel.
Nel giro di pochissimi minuti ho avvertito prima bruciore e poi contrazioni forti e ravvicinate ma sopportabili.
Sono tornata in camera dove mi aspettava mio marito e mi alternavo tra letto, sedia e passeggiate nel corridoio. Ero fiduciosa che tutto si sarebbe svolto nel giro di poche ore.

Alle 15:00 mi hanno visitato nuovamente e la dilatazione era ancora ferma a 3 cm, quindi si è deciso di procedere con la seconda applicazione.
Le contrazioni erano diventate ancora più forti, sono stata trasferita in sala travaglio e mi è stato attaccato il tracciato.
Dopo un po’ di tempo è riuscito a venire a darmi supporto mio marito che non mi ha più lasciata un solo secondo.

Ho trascorso le 6 ore successive in balia di contrazioni fortissime e insopportabili senza pause.
Cercavo di assecondarle facendo dei respiri profondi e tentando di mantenere la calma.
Quando non dovevo stare sdraiata per il tracciato preferivo stare in piedi o passeggiare abbracciata a mio marito.

Alle 21:00 mi hanno vistato e ho scoperto che la dilatazione era aumentata di un solo centimetro… [SEGUE] 

 

 

 

Facebook Comments

0 Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap