TI RACCONTO IL MIO PARTO… BY Valentina ✿

Nell’ultimo mese di gravidanza, quando mi mettevo a letto con mio marito, leggere le esperienze di altre neo mamme mi aiutava a prendere coscienza e a prepararmi psicologicamente al delicato momento che stavo per attraversare.
Ed è per questo motivo che ho deciso di condividere la mia di esperienza.

La mia è stata una gravidanza fisiologica che non mi ha limitata in nulla (basti pensare che ho praticato spinning fino al settimo mese, ho fatto il mio bell’orticello, ho viaggiato).
Alla 32esima settimana, di ritorno dalle vacanze in Sicilia, ho avuto, quasi improvvisamente, contrazioni forti e regolari ogni 5 minuti.
Su consiglio del mio ginecologo mi sono recata al Pronto Soccorso, dove nel giro di 15 minuti mi hanno visitato e fatto un tracciato: dilatazione di 2 cm.

Il ginecologo di turno mi ha spiegato che le contrazioni erano indotte dal movimento della bambina, che probabilmente si era girata in posizione cefalica e che era iper-agitata – il battito cardiaco rilevato durante il tracciato era di circa 160 battiti al minuto: una cavallina! -.
Mi hanno fatto un’iniezione di progesterone e nel giro di un’ora le contrazioni si sono attenuate, così sono tornata in albergo.

Da quel momento in poi ho continuato ad assumere il progesterone fino alla 37esima settimana, ma il timore che potesse nascere da un momento all’altro e con molto anticipo era ricorrente.
Nonostante ciò sono arrivata alla 39esima settimana e ho iniziato a fare i tracciati: la situazione è tranquilla, troppo tranquilla.

Il 25 settembre al quinto tracciato (40 settimane + 6 giorni)… [SEGUE] 

 

 

Facebook Comments

0 Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap