Lo stress in gravidanza e gli effetti sul nascituro ✿

I neonati, presi da un’età variabile dai 7 giorni ai 4 mesi, presentavano un assortimento di batteri intestinali inferiore alla media: più proteobatteri e meno lactobacilli e attinomiceti.
Il risultato di questa carente varietà batterica, è un aumento di problemi intestinali e di allergie maggiori per il figlio.

Un altro recentissimo studio inerente lo stress in gravidanza e come esso possa incidere sulla salute dei neonati, è stato eseguito dal Dipartimento di Psicologia, Sviluppo e Neuroscienze dell’Università di Cambridge.
La ricerca punta il dito contro il glucocorticoide, l’ormone dello stress responsabile, se presente ad alti livelli, di influenzare l’apporto di glucosio, attraverso la placenta, dalla madre al figlio.
Somministrando ai topi da laboratorio, dosi giornaliere di questo ormone, hanno dimostrato che i topi nati sotto alti tassi di stress, risultavano più piccoli della media.

Lo studio ha portato alla luce la stretta correlazione tra stress e nutrimento.
Nonostante i topi fossero liberi di mangiare più del dovuto, quando il glucocorticoide era somministrato in gravidanza avanzata, avveniva una modificazione genetica al REDD1, il gene responsabile dei controlli del livello di ossigeno e nutrimento dalla madre al figlio attraverso la placenta.

La placenta ad un certo punto, non era più in grado di trasmettere il giusto apporto di glucosio al feto, impedendone il completo sviluppo.
Lo studio è solo all’inizio, gli ulteriori approfondimenti che verranno effettuati, spingeranno sull’esame approfondito di questa molecola per determinarne la fondamentale importanza che riflette sulla placenta e quindi sul nutrimento del bambino.

Lo stress in gravidanza assume quindi un ruolo fondamentale che ogni madre deve tenere presente per tutelare la salute e il metabolismo, anche a lungo termine, del proprio nascituro.

 

 

Fonti Bibliografiche

– Corticosterone alters materno-fetal glucose partitioning and insulin signalling in pregnant mice

– Maternal prenatal stress is associated with the infant intestinal microbiota

Facebook Comments

388 Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

388 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap