Storie di latte: mamma Marta ✿

allattamento seno bambino
Sono Marta e vi racconto la mia esperienza di allattamento… anzi le mie esperienze… sono 2!

 

A novembre 2011 è  nato Federico: prima esperienza e come tale è  stata  un pò difficoltosa.

Per fortuna ho avuto vicino persone che mi hanno sempre sostenuta: il primo mio marito e poi  mia mamma (puericultrice molto ben informata sull’allattamento).

Il nostro allattamento è partito in salita: attaccato entro 2 ore dal parto, Federico faticava ad attaccarsi e io, parecchio sofferente, non riuscivo ad aiutarlo.

Ci mettevo anche mezz’ora per attaccarlo al seno, perché lui apriva poco la bocca e quindi si attaccava sempre male, ma quando ci riusciva poi succhiava bene e mi stava attaccato tantissimo (anche 1 ora e mezzo!) e la montata mi è arrivata presto. Così nonostante le difficoltà cresceva anche 300 gr a settimana.

 

Dopo 20 giorni però ero davvero stanca e così mi sono fatta aiutare da un’ostetrica molto brava, che in 20 minuti mi ha fatto capire dove sbagliavo e da quel momento il nostro allattamento è continuato felicemente fino a 18 mesi di Federico.

A quel punto ero incinta del fratellino e probabilmente, complice anche il fatto che non ciucciava più di notte (per mia scelta dai 15 mesi), il latte ha cominciato a scarseggiare e quando si attaccava il seno mi faceva molto male, lui deve averlo capito e pian piano non l’ha più cercato (solo io so quanto mi sia pentita di avergli tolto il seno di notte… ancora penso  che se non l’avessi fatto adesso ciuccerebbe ancora e non avrei avuto problemi con la nanna… ma questa è un’altra storia).

 

Quindi era giugno/luglio 2013 quando ho smesso di allattare Federico, per ricominciare a marzo 2014 con il fratellino Francesco!

Questa volta è stato tutto più facile, io mi sentivo molto più sicura e informata. Francesco appena nato si è attaccato immediatamente e non ho mai avuto alcuna difficoltà.

Anzi mi sono sentita spiazzata perché lui in 5 minuti ha sempre mangiato e ricordo in alcune occasioni di aver provato a offrire di nuovo il seno, incredula del fatto che non ne volesse più, ma lui che era evidentemente sazio si girava dall’altra parte come per dire No!

Ho dovuto ammettere a me stessa che Francesco non era Federico e che il percorso sarebbe stato molto differente. E così è stato.

 

Da quando è nato Francesco ho visto in Federico il desiderio di attaccarsi di nuovo e così ci ho provato, ma aveva perso la naturale capacità di ciucciare e non sono riuscita ad allattarli in tandem (questa cosa mi mette ancora il magone… non perché volessi a tutti i costi farlo, ma perché ho come la sensazione di aver privato il mio primo bimbo di qualcosa di cui aveva ancora bisogno).

Francesco adesso ha 19 mesi e ancora lo allatto felicemente quando me lo chiede, non ci facciamo grandi problemi anche se siamo in giro… io magari cerco di farlo a casa, ma se chiede insistentemente cerco un posticino per farlo in tranquillità. Federico, che adesso ha quasi 4 anni, ogni tanto chiede ancora il seno e io lo assecondo: gli faccio uscire un goccino di latte lui lo ciuccia e poi se ne va soddisfatto…. che dire… lo sono anche io!

 

Questa è la mia esperienza, un po’ dolce un po’ amara, come tutte le belle cose.

Grazie di avermi dato questa possibilità, scrivere la mia esperienza di allattamento mi ha smosso emozioni di ogni genere e mi ha fatto capire che c’è ancora qualche nodo da sciogliere.

 

 

Ringraziamo Marta che ha partecipato alla formazione di  Mammole in Peer Supporter dell’Allattamento

 

 

La storia appartiene alla raccolta di racconti di allattamento della comunità nazionale di Mammole, ogni riferimento a operatori o strutture assistenziali è puramente  casuale.

 

 

 

banner-fb-allattamento

 

 

Diritto d’autore: evgenyatamanenko / 123RF Archivio Fotografico

 

 

 

 

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>