I bambini a letto sempre alla stessa ora ✿

sonno bambini
Il segreto per un corretto sviluppo cerebrale durante l’infanzia? Andare a dormire presto e, soprattutto, sempre alla stessa ora.

Uno studio condotto dall’University College London ha individuato il nesso tra le abitudini serali e la capacità dei bambini di tenere alta la concentrazione a scuola, conseguendo così migliori risultati scolastici.

Il segreto delle migliori prestazioni nello studio dei più piccoli, quindi, andrebbe proprio ricercato nella capacità dei genitori di mettere a letto i propri bambini sempre alla stessa ora: una regola d’oro che i nostri nonni conoscevano da tempo, ma che sembra essersi ormai persa.

Lo studio, reso noto dal Journal of Epidemiology and Community Health – rivista medico-scientifica di rilevanza internazionale – è stato condotto su un campione di ben 11.000 bambini, di età compresa tra i 3 e i 7 anni.
Sottoposti a una serie di test, i piccoli hanno dimostrato una maggiore capacità di concentrazione e migliori performance quando la loro routine serale era caratterizzata da regolarità.

Il motivo di questo legame tra sonno regolare e concentrazione… SEGUE

 

Facebook Comments

2.1K Shares

3 thoughts on “I bambini a letto sempre alla stessa ora ✿

  • 12 Novembre 2015 in 22:00
    Permalink

    Io ho due figli di 5 e 2anni e mezzo e anche se dormono 3ore al pomeriggio alle 21.30 massimo 22 dormono. Abbiamo istituito fin da subito uns routine serale, niente tv prima di dormire, una favola letta o raccontata.per me le abitudini sono sacre.

    Risposta
  • 12 Novembre 2015 in 09:33
    Permalink

    Mio figlio ha 3 anni e prima delle 11 non riesco a metterlo a letto. Questo perché ancora dorme quasi 3 ore al pomeriggio e ovviamente alle 9 non ci pensa proprio ad andare a dormire. Le abitudini di noi genitori dicono poco, io spesso mi addormento prima di lui…la mattina si alza alle 8 ed è subito iper attivo pronto per l’asilo. Questo per dire che le abitudini sono soggettive!

    Risposta
    • 2 Maggio 2018 in 21:14
      Permalink

      Esattamente. Le abitudini sono soggettive, i bambini prima di tutto sono persone, e il sonno non si comanda… Si può cercare di dare buone abitudini… Certo… Dopodiché bisogna vedere cosa necessita il bambino stesso in quanto persona diversa dagli altri bambini.

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2.1K Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap