Ti racconto il mio parto… By Laura ✿

Quando mi hanno chiesto se volevo tagliare il cordone ombelicale, per un attimo ho esitato… non volevo interrompere quel legame fisico che c’era tra noi.
È stato un legame importante per quei magici nove mesi, ma ora c’è molto di più!

Ci hanno separato per un pochino, Elisa è andata con il papà a fare il suo primo bagnetto, io sono dovuta andare in sala operatoria per farmi mettere qualche punto… parecchi.

Quando mi hanno riportato in camera, ho intravisto il papi che teneva in braccio Elisa: è stato commovente!
Di fianco a me c’era mia mamma e rendendomi conto che non ero più solo una figlia, ma anche una mamma, mi sono girata verso di lei, quasi a chiederle conforto per quell’emozione grande che stavo provando e le ho detto che avevo tanta voglia di piangere.

Non era tristezza, ma una grande gioia che mi stava invadendo e che non riuscivo più a contenere. E la vera vita è cominciata da qui…

Laura

Disclaimer
I dettagli sui nomi degli ospedali o dei professionisti, vengono omessi o modificati dalla redazione per evitare ogni relazione con gli specifici punti nascita. I contenuti scelti sono tratti dai raccolti nel forum di Mammole o pervengono direttamente alla redazione segreteria[at]mammole.it e la pubblicazione viene rilanciata su tutta la rete del network, che è costituita da centinaia di pagine FB dei vari ospedali locali. I racconti non possono essere pertanto riconducibili a nessun luogo di nascita preciso, la pubblicazione sulla pagina del singolo reparto non lo identifica come un evento avvenuto nella specifica struttura.

 

scrivi-tuo-racconto-parto

 

racconti-parto-banner

Facebook Comments

4.5K Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

4.5K Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap