SOS punture: i rimedi dolci in caso di prurito e gonfiore

zanzareEstate, tempo di giochi all’aperto, vacanze, contatto con la natura…e anche di qualche ospite indesiderato come zanzare, vespe e tafani. Cosa fare se questi e altri insetti hanno lasciato ai nostri bambini un fastidioso ricordo? Ecco le soluzioni per un pronto sollievo.

 

L’estate, torrida e molto spesso piovosa, non ci sta risparmiando le fastidiose compagne di ogni bella stagione: le zanzare.
Il clima mite dello scorso inverno e le piogge che hanno caratterizzato la primavera hanno favorito il proliferare delle zanzare, che non risparmiano gambe, braccia e ogni brandello di pelle dei nostri bambini.
Oltre alle zanzare, durante la stagione estiva sono all’ordine del giorno gli incontri con vespe, tafani, pappataci e a volte anche piante urticanti. In tutte queste occasioni può essere utile avere a portata di mano prodotti specifici per un pronto intervento in grado di regalare sollievo alla pelle irritata.
I bambini, infatti, molto più degli adulti, non riescono a sopportare il fastidio della puntura e spesso arrivano a grattarsi la pelle fino a lesionarla. In farmacia è disponibile un’ampia gamma di prodotti, a base di sostanze naturali, ai quali è possibile ricorrere per lenire prurito e rossore da puntura.

 

Come ci spiega il dottor Antonio Lanni, direttore della farmacia Jungano di Roma: “in caso di punture di insetto, in base alla mia esperienza io consiglio di combinare l’assunzione di medicinali omeopatici per via orale all’applicazione di un prodotto cosmetico che può dare sollievo alla cute.
Tra le ultime novità presenti in farmacia segnalo in particolare i prodotti a base di estratti di Apis mellifica e Ledum palustre.
Grazie a questi ingredienti di origine naturale, si ottiene un’azione lenitiva sulla cute, ma occorre verificare anche l’assenza di parabeni, profumo e coloranti. Il prodotto va applicato sulla parte interessata con un leggero massaggio, ripetendone l’uso in caso di necessità. Questo prodotti spesso in gel, sono adatti ai bambini dai tre anni in su, non vanno però utilizzato sulla pelle lesa in quanto contenendo alcol possono dare una sensazione di bruciore”.

 

Ecco poi altri consigli nel caso in cui si venga punti da un insetto:

– Evitare di grattarsi e cercare di evitare lo stesso per i propri piccoli (lo sporco nascosto sotto le unghie penetra nella cute e può favorire le infezioni);

– inumidire, anche con del ghiaccio, la zona della puntura per rinfrescare la pelle e calmare il prurito;

– rimuovere tempestivamente il pungiglione;

– per prevenire il contatto con gli animaletti molesti, si possono mettere a punto alcuni “stratagemmi”, sia in casa che all’aria aperta: per esempio indossare vestiti chiari, che attirano meno gli insetti, evitare di camminare scalzi sull’erba oppure allestire il terrazzo con vasi di pomodoro, geranio o menta.

 

OMEOPATIA

Esistono dei medicinali omeopatici che possono aiutarci in caso di punture di insetto?
“Io personalmente consiglio Apis mellifica in diluizione 15 CH, soprattutto per il trattamento di un edema improvviso e doloroso che peggiora con il calore, e migliora invece con applicazioni fredde – prosegue il dottor Lanni –.
La posologia è indicativamente di 5 granuli ogni 10 – 15 minuti, diradando l’assunzione fino al miglioramento dei sintomi.
I granuli vanno assunti per via orale sotto la lingua, mentre per i bambini possono essere sciolti in un po’ di acqua oligominerale e somministrati con il biberon o un cucchiaino”.

 

 

 

forum approfondire segue

Facebook Comments

608 Shares

One thought on “SOS punture: i rimedi dolci in caso di prurito e gonfiore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

608 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap