Osteoporosi e sedentarietà ✿

L’evoluzione tecnologica ha progressivamente facilitato la sopravvivenza, ma è stato negli ultimi 50 anni che il livello di sedentarietà del genere umano è marcatamente aumentato.
Le ore passate seduti ad una scrivania o al volante di una macchina impongono uno stile di vita inadatto a quella che è stata la nostra storia evolutiva.

La ricerca si oppone alle teorie che mettono in correlazione la riduzione di densità ossea con il cambiamento di alimentazione o con un possibile vantaggio evolutivo legato alla presenza di una struttura ossea più leggera.
Gli studiosi sottolineano come nell’uomo moderno non ci siano predisposizioni anatomiche all’osteoporosi e che un esercizio fisico impegnativo e costante può riuscire a prevenire i problemi di fragilità ossea in vecchiaia.

 

Fonte Bibliografica
Gracility of the modern Homo sapiens skeleton is the result of decreased biomechanical loading

 

Facebook Comments

2.2K Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2.2K Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap