La musica prima di nascere: i bambini la ricordano ✿

Hanno fatto risentire, durante l’esame, il canto arricchito con il termine tatata aggiungendo un altro termine mai sentito, ovvero tototo applicando così il principio psicologico denominato Mismatch/Response, secondo il quale una parola leggermente diversa da quella conosciuta costringe il cervello a mettere in atto una reazione.

Controllando l’encefalogramma dei piccoli, i ricercatori si sono resi conto che reagivano solamente alla parola conosciuta, mentre non si verificavano reazioni in quei bebè che non avevano mai percepito il termine tatata. L’esperimento confermava l’idea di Partanen secondo la quale i piccoli avevano l’abilità di memorizzare sia la musica che il termine aggiunto in essa.

L’esperimento è stato ripetuto a quattro mesi di età allo scopo di costatare se i bambini avessero registrato e mantenuto qualche apprendimento.
Il risultato dei loro controlli ha testimoniato che i piccoli riconoscevano, subito e alquanto velocemente, la musica fatta loro sentire durante la gestazione e che la loro attività celebrare era maggiormente stimolata rispetto ai bambini che non avevano sentito la stessa melodia.

A detta della psicologa Minna Huotilainen, autrice del progetto, questo fenomeno è definito apprendimento inconscio. Mentre, il dottor Eino Partanen, sostenitore della ricerca, ha ribadito che il cervello dei piccoli reagisce alla loro memoria.

Gli scienziati hanno evidenziato che il periodo migliore per influenzare

 

 

Facebook Comments

2.7K Shares

One thought on “La musica prima di nascere: i bambini la ricordano ✿

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2.7K Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap