Problemi con l’Herpes? Chiedi aiuto all’omeopatia! ✿

herpes

Sarà per l’effetto della famigerata legge di Murphy, comunque sia, alla vigilia di un appuntamento importante, che ci richiede di essere in forma ed impeccabili, fa capolino sulle labbra un “ospite” indesiderato: l’herpes.

 

Con le sue vescicole risulta antiestetico e fastidioso con la presenza accompagnata spesso da prurito e dolore.

Ma quando ci si trova in questa situazione non tutto è perduto: l’omeopatia rappresenta una preziosa alleata per avere nuovamente in poco tempo labbra morbide e un aspetto curato.

Approfondiamo il tema con la Dott.ssa Patrizia Tonini, pediatra esperta in omeopatia.

 

 

Perché l’omeopatia può costituire un’opportunità terapeutica da considerare per il trattamento dell’herpes alle labbra?

In presenza di casi di herpes ricorrere alla somministrazione di medicinali omeopatici permette di accelerare il processo di guarigione senza il rischio di effetti indesiderati. Questi farmaci sono prodotti nel rispetto di severi standard qualitativi, in linea con le norme di Buona Fabbricazione del Farmaco e hanno l’importante vantaggio di risultare privi di tossicità chimica e in linea generale di effetti indesiderati. In questo modo possono favorire il riassorbimento dell’infezione e un rapido sollievo a prurito e bruciore, anche in concomitanza con terapie farmacologiche.

 

Dott.ssa Tonini, da che cosa viene determinato l’herpes labiale?

L’herpes labiale è un disturbo molto frequente, basti pensare che circa il 90% della popolazione almeno una volta è entrato in contatto con questa infezione.

Viene determinata dal virus Herpes simplex, che come gli altri virus del genere herpes tendono ad annidarsi nell’organismo umano restando latenti, per poi riattivarsi anche a distanza di molti anni, solitamente in seguito a situazioni di forte stress o per l’abbassamento delle difese immunitarie.

Dopo il contagio, l’infezione raggiunge i gangli nervosi (i gruppi di cellule disposte lungo i nervi del sistema nervoso centrale o periferico), che innervano la parte interessata dal virus. Nella fase della riattivazione, il virus si sviluppa e, sempre attraverso i gangli nervosi, raggiunge la cute e le mucose nello stesso punto della precedente manifestazione infettiva.

 

Quando si presentano maggiormente le recidive e qual è la sintomatologia inerente?

L’herpes labiale in linea di massima si manifesta periodicamente in presenza di condizioni che riducono la risposta immunitaria dell’organismo, come ad esempio stress fisico e psichico, ciclo mestruale, gravidanza, sbalzi ormonali, disturbi gastrointestinali, influenza e raffreddamento.

Il disturbo si presenta inizialmente con prurito e sensazione di pelle tesa in prossimità della superficie delle labbra, cui seguono piccole vescicole dolorose in grappoli. L’evoluzione dell’herpes si caratterizza per lo sviluppo di pustole infette, prima sierose e poi purulente, che poi si seccano, in un processo di guarigione che avviene nell’arco di dieci giorni e non lascia cicatrici.

  

 Quali medicinali consiglia nell’ambito di una terapia di tipo omeopatico?

Il ricorso ai medicinali omeopatici risulta molto utile in tutte le fasi di evoluzione dell’herpes labiale, dall’esordio al riassorbimento.

Non solo, in base alle diverse cause che determinano il disturbo è possibile approntare una terapia specifica. Di seguito, illustro brevemente un esempio di trattamento a base di medicinali omeopatici che solitamente prescrivo ai tanti pazienti che mi chiedono un consulto in questi casi:

 

  • Fase di esordio: Rhus toxicodendron 1 5 CH, 5 granuli da assumere ogni 2-3 ore.
  • Fase avanzata: Cantharis 9 CH, 5 granuli ogni 2/3 volte al giorno
  • Per proteggersi dalla comparsa di eventuali recidive: Natrum muriaticum 30 CH, 1 dose globuli ogni 10 giorni per 3 volte, associato all’assunzione di un oligoterapico come Oro/Rame/Argento, 1 fiala per via orale da assumere al mattino per 1 mese.
  • Se il disturbo si lega al ciclo mestruale: Pulsatilla 30 CH, 5 granuli al mattino.
  • Per velocizzare la guarigione spalmare sulle vescicole piccole toccature di Calendula TM o dell’unguento Ciderma.

 

Ci sono consigli di natura pratica da seguire a fianco di una terapia di tipo omeopatico?

Certamente. Prima di tutto è indispensabile proteggere le labbra con un filtro solare elevato, e mantenere sempre la mucosa idratata con un balsamo o uno stick. Anche l’alimentazione può dare un contributo importante per alleviare i sintomi e proteggersi: consiglio in particolare un regime dietetico a base di vegetali crudi, yogurt e alimenti acidi, tutti cibi che aiutano a rinforzare le difese immunitarie e a proteggere l’organismo dalle recidive

 

 

forum approfondire segue

 

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>