‘Cicogna’ e stile di vita: le buone abitudini che aiutano il concepimento

testgravidanza

NASCERE NATURAL

Maternità e stile di vita non sono mai stati così legati. Le ultime ricerche hanno infatti dimostrato che la relazione tra ‘cicogna’ e qualità della vita è più forte di quanto possa sembrare.

Oggi più che mai quindi la celebre affermazione ‘siamo quello che mangiamo’ del filosofo Feuerbach torna prepotentemente attuale. Sembra incredibile, ma è proprio così.

La scoperta è stata pubblicata sulla rivista ‘Fertility and Sterility’ da un gruppo di studiosi americani che da anni ormai aveva concentrato la propria attenzione sull’argomento. Avere uno stile di vita sano e regolare dunque aumenta di gran lunga la possibilità di rimanere incinte.

A incidere fortemente sulla fertilità femminile è soprattutto la quotidiana attività fisica: le donne che fanno sport hanno più possibilità di rimanere incinte rispetto a quelle che praticano una vita sedentaria. Non è necessario però svolgere attività fisiche ad alta intensità: per le signore in linea e senza problemi di peso è sufficiente una passeggiata a piedi o una pedalata in bicicletta al giorno per far aumentare la possibilità di diventare mamma. L’attività fisica intensa è invece ottimale per le donne obese o in sovrappeso.

E’ questa infatti la categoria del gentil sesso a maggior rischio di infertilità qualora non venga praticato alcun tipo di sport. La ricerca degli studiosi quindi, condotta su un campione di 3628 donne di età compresa tra i 18 e i 40 anni, parla chiaro: per le signore ‘in linea’ è sufficiente un po’ di attività a basso ritmo per veder aumentare la propria fertilità (sport ad alta intensità risulterebbe da ostacolo più che d’aiuto per le persone magre), per quelle in sovrappeso si rende invece necessaria un’attività fisica a ritmo più elevato.

Come si diceva in precedenza però, siamo quello che mangiamo. La possibilità di concepire aumenta anche in base agli alimenti che giornalmente vengono assimilati durante il pranzo e la cena. E’ necessario quindi per qualsiasi donna avere abitudini alimentari quanto più possibili sane e corrette: solo così si possono ridurre in maniera naturale le probabilità di incappare in complicazioni durante la gravidanza e di arrecare danni al feto.

La regola generale dunque è quella di seguire una dieta mediterranea, ricca di frutta e verdura. Ecco allora che insalata, cavoli, broccoli e carote sono un vero toccasana per aumentare le possibilità di restare incinte, così come importante risulta essere l’assimilazione di banane, mele e, se possibile, avocado. Consigliata anche la frutta secca: noci, mandorle o uva sono un portento per la salute dell’organismo.

Evitare invece cibi che contengono grassi saturi: è preferibile infatti l’utilizzo di grassi monoinsaturi come ad esempio l’olio d’oliva. Se dunque il concepimento sta diventando un’ossessione più che un sogno, non disperate: una sana alimentazione e un po’ di attività fisica giornaliera sembrano davvero essere la soluzione al vostro problema.

 

Articolo a cura della Redazione di Mammole

Leggi anche:

L’OMS per proteggere i bambini dal marketing alimentare

Stili di vita e gravidanza

Yoga e controllo del peso

Facebook Comments

0 Shares

Redazione Mammole

La redazione è composta da professionisti e dalle mamme della più grande comunità web. Il progetto editoriale coniuga la promozione della salute maternoinfantile con l'orientamento naturale, consapevole e partecipativo.

6 thoughts on “‘Cicogna’ e stile di vita: le buone abitudini che aiutano il concepimento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap