Ciclo doloroso? Un aiuto dai medicinali omeopatici ✿

“In base alla mia esperienza consiglio spesso alle mie pazienti l’assunzione di medicinali omeopatici in caso di dismenorrea – prosegue la Dott.ssa Maggi –. Basti pensare che la ginecologia, dopo la pediatria, è l’ambito medico nel quale si ricorre maggiormente all’omeopatia.
Questo perché i medicinali omeopatici non presentano in linea di massima tossicità chimica ed effetti collaterali noti, e possono essere utilizzati anche se la paziente sta seguendo in parallelo un’altra terapia, senza il rischio di interazioni potenzialmente nocive.

Inoltre i medicinali omeopatici sono molto utili per il trattamento di patologie, come la dismenorrea, che tendono a cronicizzarsi e diventare recidive”.
Entrando nello specifico di una terapia omeopatica per il trattamento della dismenorrea, abbiamo chiesto alla Dott.ssa Maggi quali sono i medicinali più comunemente utilizzati:
“In caso di crampi particolarmente forti e simili alle contrazioni da parto consiglio Caulophyllum 30 CH (1 dose globuli alla settimana); se invece le pazienti sono interessate da dolori addominali più intensi nella fase iniziale del ciclo, prescrivo generalmente Magnesia phosphorica 9 CH, 3 granuli alla mattina e 3 alla sera durante il ciclo.

Veratrum album è invece utile se compaiono anche episodi di diarrea, vomito, sudori freddi.
Lo prescrivo generalmente alla 5 CH, con posologia di 3 granuli, 3 volte al giorno”.
Oltre a un trattamento a base di medicinali omeopatici ci sono alcuni consigli, sia per quanto concerne l’alimentazione che l’attività fisica che, se seguiti con costanza, possono fare molto per alleviare il disturbo.

Può essere utile a questo proposito un’alimentazione ricca di vitamina B1, di cui sono particolarmente ricchi i cereali integrali, lievito di birra, carne di maiale e fegato; anche praticare costantemente un’attività fisica, soprattutto prima del ciclo, favorisce il rilassamento muscolare alleviando il dolore.

Infine, nelle fasi più acute del disturbo, è consigliabile posizionare nella zona interessata una borsa di acqua calda massaggiando delicatamente.

Facebook Comments

2.3K Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2.3K Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap