L’esercizio fisico influenza la flora intestinale ✿

Un primo dato emerso mostra che gli sportivi professionisti presentano una maggiore varietà di microorganismi tipici della flora intestinale, il cui complesso, noto come microbiota umano, interagisce costantemente col nostro organismo, determinandone in parte l’organizzazione genetica.
Nei rugbisti è stato possibile distinguere fino a 22 phyla distinti di tali microorganismi, che impattano positivamente sull’attività intestinale.
Questi soggetti, inoltre, risultano aver un miglior profilo metabolico.

 

Molto probabilmente, oltre al movimento fisico in sé, è anche l’alimentazione che tipicamente questi soggetti osservano, a incidere sullo sviluppo della flora intestinale.
La dieta degli sportivi è solitamente molto ricca di proteine, frutta e verdura, che portano allo sviluppo di microorganismi specifici.Lo stile di vita e la dieta, dunque, contribuiscono a generare un microbiota “buono” per il nostro organismo.
 

Questo è di fondamentale importanza, visto che la ricchezza del microbiota impatta positivamente sia sul sistema immunologico che sul funzionamento metabolico.
In questo articolato processo di interazione tra microbiota e organismo umano, l’attività fisica svolge un ruolo di primaria importanza, in maniera più o meno diretta, come mostrato dallo studio in oggetto.

 

Fonte Bibliografica:
Facebook Comments

1.8K Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1.8K Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap