Lunga vita alle mamme! ✿

parrucchiera

La vostra amica senza figli non ha un capello bianco, ha la pancia piatta e dimostra dieci anni di meno?
Care Mamme a quanto pare le apparenze ingannano! Secondo una ricerca, sembrerebbe infatti essere la maternità – e non il contrario – un elisir di lunga vita.

 

Sono infatti  in arrivo i risultati di uno studio davvero rivoluzionario, condotto da un gruppo di ricercatori della School of Public Health dell’Imperial College di Londra e capitanato dalla ricercatrice Melissa Merrit.
Lo studio mira a dimostrare come la gravidanza allunghi la vita della donna, sfatando quindi il mito dell’assenza di gravidanze come ingrediente del cocktail dell’eterna giovinezza.

 

La ricercatrice Melissa Merrit ha trascorso molto tempo a studiare le possibili relazioni fra il cancro ovarico ed i fattori riproduttivi, che, come è noto, sono spesso e volentieri parte integrante della vita di una donna. Per fenomeni riproduttivi si intendono sia le mestruazioni che la la gravidanza e la menopausa.
Una buona parte degli studi in tema ha evidenziato la possibilità di malattie a carico della donna in relazione ad ognuno di questi fenomeni, ma nessuno aveva ancora preso in considerazione l’idea di studiare la gravidanza ed i suoi riflessi sulla salute generica e a lungo termine della donna.

 

Lo studio dell’Imperial College di Londra aveva quindi l’obbiettivo di valutare la correlazione fra fattori riproduttivi e la mortalità per qualsiasi causa. Fra i dati utilizzati per lo studio vi sono quelli di un progetto europeo che aveva svolto un’indagine sul cancro e sull’alimentazione, prendendo in considerazione più di 500mila donne e uomini dei paesi europei.
Lo studio capitanato da Melissa Merrit ha raccolto e catalogato la storia riproduttiva di 322.972 donne, che hanno risposto questionari riguardo a questi fenomeni ed alla loro alimentazione, nonché allo stile di vita che conducevano. Lo studio ha seguito passo passo tutti i partecipanti, monitorando attentamente quali e quanti di loro si fossero ammalati nel futuro o fossero morti.

Ti potrebbe interessare:  Perineo e Gravidanza: Non trascuriamolo! ✿

 

Il risultato sorprendente di questa indagine è stata la rilevazione che il rischio di mortalità per qualsiasi causa è più basso fra le donne che avevano avuto figli ed allattato e per quelle che avevano avuto il menarca in età più avanzata rispetto invece a quelle che non avevano mai avuto figli. La ricerca va ad integrarsi con altri studi che sottolineano come l’arrivo del menarca in età più avanzata sia correlato ad un minor rischio di malattie quali patologie cardio-circolatorie, cancro, obesità, ecc.
La spiegazione scientifica a questo fenomeno potrebbe risiedere nel fatto che l’arrivo della prima mestruazione in età precoce è correlato ad un’alta pressione sanguigna e alla maggiore probabilità di sviluppare obesità durante la vita adulta.
Ora i ricercatori della School of Public Health londinese sperano che i risultati dello studio siano utilizzati per contribuire alla realizzazione di strategie di prevenzione per la salute a lungo termine delle donne.
Certo, questo obbiettivo è posto dinnanzi alla consapevolezza che i fattori riproduttivi non sono modificabili, al contrario dello stile di vita, della condizione di fumatore, dello stato di sovrappeso ecc.

 

Intanto, care mamme, godiamoci questa rivincita!

 

 

 

Fonte Bibliografica

Reproductive factors and their possible long-term health consequences in women

 

 

forum approfondire segue

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>