Lavoro e tutela della genitorialità, facciamo il punto ✿

genitorialità
L’Organizzazione Mondiale del Lavoro sposta ancora una volta l’attenzione sul delicato problema della tutela della genitorialità in ambito lavorativo.

Il recente documento “Maternity and paternity at work: Law and practice across the world” stila un resoconto della tutela dei genitori lavoratori nell’attuale panorama legislativo internazionale, rivelando in molti casi preoccupanti inadeguatezze.

Dalla lettura del documento emerge che la strada verso la piena tutela dei genitori – in particolare delle madri – sul posto di lavoro non è ancora giunta all’obiettivo di una soddisfacente salvaguardia. I paesi che non forniscono adeguate garanzie sono ancora numerosi, collocati per lo più in Asia e Africa, ma il quadro che emerge non risparmia critiche anche ad alcuni aspetti del sistema Italiano.

La nostra legislazione appare virtuosa dal punto di vista del riconoscimento di ben 154 giorni di congedo di maternità, a fronte di politiche europee – per esempio di Spagna, Germania e Francia – in generale meno permissive.
Il quadro internazionale emergente dalla relazione dell’Organizzazione Mondiale del lavoro rivela dati preoccupanti: sarebbero ancora ben 830 milioni le donne il cui ruolo di madre non è adeguatamente protetto sul luogo di lavoro.
Ragionando in termini di percentuali i dati non risultano più confortanti: solo il 28% delle lavoratrici godrebbe di un livello ottimale di protezione in caso di maternità.

Ad abbassare la media concorrono soprattutto Asia e Africa… [SEGUE]

 

Facebook Comments

970 Shares

One thought on “Lavoro e tutela della genitorialità, facciamo il punto ✿

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

970 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap