Troppi giocattoli per i nostri bambini?

giochi

 

Api che girano sopra il lettino, carillon vari, vasino a forma di Ferrari, tappeto-palestra nel caso in cui volesse stare sdraiato a terra, giocattoli rumorosi e coloratissimi per invogliarlo a scoprire e imparare…
Ho visto di tutto, anche giochini interattivi o a cui era possibile applicare il proprio iPhone…

 

Ma un bambino ha davvero bisogno di tutto questo?

È veramente necessario per un bebè, avere sotto mano aggeggi tecnologici?

Sicuramente i nostri figli cresceranno in un’epoca in cui la normalità sarà fatta di computer, ma non per questo i figli delle passate generazioni erano meno svegli…
Insomma, mio padre, che ha visto i primi computer negli anni 80, fa un po’ fatica ad utilizzarli, ma vive benone comunque.

In alcuni settori per cui è particolarmente portato, è più lesto dei giovani d’oggi! E poi dipende anche dal carattere: mio suocero infatti se la cava alla grande con i PC.

 

 


Personalmente io da piccola adoravo giocare con i sassi: ricordo ore passate a raccoglierne per colorarli o inventarci giochi…
O con uno scatolone che potevo ritagliare e farlo diventare all’occorrenza un’astronave, un carrello della spesa o una casetta per bambole.

Naturalmente ora anche a casa mia si trovano computer, telefonini e televisore e mia figlia ne è affascinata, ma si incanta ad osservare le foglie degli alberi che si muovono al vento, con lo stesso interesse!

La mia pupa ha, come la maggior parte dei bimbi, ricevuto per regalo ogni tipo di gioco: seggioline, trottole, telefoni, pianole, pupazzi, sonagli…

Ha un contenitore pieno di tutte questi tesori ma i suoi passatempi preferiti sono: una molletta da bucato da mordicchiare, un foulard della bisnonna con cui nascondersi e fare cucù, il tappo della panna spray che durante il bagnetto è perfetto da riempire d’acqua e creare cascate, e un mestolino di plastica blu che doveva servire per misurare il latte in polvere che i suoceri mi hanno regalato “per ogni precauzione”, ma che non abbiamo mai utilizzato, se non per recuperare il misurino appunto…

 


Non credo che per questo a mia figlia mancherà qualcosa, anche perché quando ne ha voglia i suoi giochi sonanti sono a disposizione.
Credo piuttosto che avrà una fantasia più sviluppata per trasformare di volta in volta il suo foularino in scialle, vestito, tenda, coperta, tovaglia, fascia porta bebè, tappeto, bavaglia, cuscino…

 

 

Nicla

 

 

forum approfondire segue

 

 

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>