Ti racconto il mio parto… by Mari ✿

Il dolore di quel giorni è stato trattenuto, composto: mia figlia fuori faceva tuffi in un mare stranamente limpido, Ludovica non sapeva, non doveva sapere, affrontare, poi nuovamente quel posto di villeggiatura è stato pesante, nel tempo.

La cosa triste è che queste perdite le ho vissute altre 3 volte e per ognuna avrei un capitolo da raccontare, infatti sto scrivendo un libro-diario che è terapeutico e che mi auguro di poter un giorno rendere pubblico e che sia da monito per chi vuole essere felice, come lo sono ora io.

Per arrivare alla mia sesta gravidanza, portata fino alla fine, con percorsi tortuosi, ho dovuto farmi le spalle grosse, ho fatto tutti gli esami possibili, consultato i migliori ginecologi, solo uno, il più rude, lunatico ma genio, ha iniziato a cercare di capire, perché fossi così in sovrappeso, nonostante fossi perennemente in dieta.

Feci molti esami, scoprirono due mutazioni genetiche, queste mi provocavano trombi placentari, con conseguente morte del feto per soffocamento, immaginate, per me ad oggi riuscire a scrivere cosa succedeva a quelli, che per me sono stati bimbi mai nati, come possa farmi sentire.

Purtroppo, non sapevo di essere malata… SEGUE

 

Facebook Comments

828 Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

828 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap