Si dorme poco? Ecco l’omeopatia ✿

Se invece l’insonnia è legata a un evento stressante specifico – continua la dottoressa Scienza – suggerisco Gelsemium 5 CH e Ignatia 5 CH, 5 granuli di ciascuno, al mattino prima di fare colazione e la sera prima di mettersi a letto, salvo aumentare le dosi se necessario”.
I medicinali omeopatici non solo possono rivelarsi una soluzione utile in caso di disturbi di questo genere, ma si dimostrano anche una soluzione adatta a tutti.

“Grazie alle alte diluizioni – spiega la dottoressa Scienza – i medicinali omeopatici sono generalmente privi di effetti collaterali e tossicità chimiche. Per questo sono adatti a tutti, dai bambini agli anziani, e possono essere utilizzati in tutta tranquillità anche in concomitanza con altre terapie farmacologiche”.

È importante, infine, fare molta attenzione alle proprie abitudini di vita e modificarle se è necessario, come ci ricorda la dottoressa Scienza: “se si desidera limitare al massimo gli improvvisi e frequenti risvegli notturni, è fondamentale rispettare il più possibile il proprio ritmo del sonno, magari alternandosi con il partner nelle levatacce notturne, evitando di andare a letto tardi quando non necessario, limitando il più possibile il consumo di caffè, the e alcolici”.

 

Dr. Domenico Oliva

Facebook Comments

2.1K Shares

One thought on “Si dorme poco? Ecco l’omeopatia ✿

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2.1K Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap