fitness dopo partoSempre più si parla dell’importanza della cura delle strutture del pavimento pelvico, un vero e proprio apparato di sostegno degli organi pelvici.

Il perineo infatti, grazie all’interazione di muscoli, legamenti e tessuto adiposo, permette il normale posizionamento di utero, retto, vescica e vagina.
È inoltre fondamentale per garantire la continenza fecale e urinaria ed ha un ruolo chiave nei rapporti sessuali.

Negli ultimi anni si è assistito ad un aumento dell’incidenza delle disfunzioni del pavimento pelvico, che impattano negativamente sulla qualità di vita di molte donne, rendendo questi disturbi un vero e proprio problema sociale.
La disfunzione perineale più comune è l’incontinenza urinaria, che colpisce circa il 16% delle donne tra i 16 e 30 anni, e se si considera la fascia di età dai 20 ai 70 anni la percentuale sale al 69% (comprendendo anche le disfunzioni temporanee).

Seguono la ritenzione urinaria, il prolasso, le incontinenze fecali, le disfunzioni sessuali e il dolore pelvico cronico. In poche sono consapevoli di poter curare questi disturbi, e spesso il sentimento che accomuna le donne affette, è la rassegnazione a vivere una vita costantemente influenzata dalle perdite urinarie o dal dolore.
Il fattore di rischio principale dei disturbi del pavimento pelvico è l’evento ostetrico, dunque gravidanza e parto sono alcuni dei fattori che potrebbero concorrere in una disfunzione perineale.
A questi si aggiungono il sovrappeso, lo stile di vita, la cultura, i cambiamenti ormonali.

Mentre nel dopo parto, influiscono negativamente sulle strutture perineali… [SEGUE]

 

Facebook Comments

3.1K Shares
3.1K Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap