Ti racconto il mio parto… By Oceano

piedini

 

Allora proviamo a raccontarvi del mio parto che mi ha resa famosa in paese!

Martedi sera che papi aveva riposo ci stavamo guardando in tutta tranquillità un film in TV e stavamo monitorando contrazioni troppo diverse tra loro e blande da farci preoccupare, tant’è che a metà film ho detto  “se deve capitare qualcosa… me ne accorgerò no? Andiamo a dormire e io non avevo già più contrazioni… perciò potrò aspettare la mattina per l’ ultimo controllo in ospedale…

 

Verso le 4.00 circa mi sveglio come sempre per far pipì ma non esce più di qualche goccia nonostante avessi un gran stimolo (ma neanche questo mi dice nulla); torno a letto e la metto la radio che passa “Idea77” di Vasco che, combinazione, ascolto per filo e per segno pensando: “ma siamo io e il mio bambino i protagonisti della canzone!”.

Posto la canzone su Facebook e voglio scrivere il testo, ma appena finisco di ascoltarla la seconda volta sento un botto fortissimo dentro la pancia! Sì: ci siamo!

 

Cerco in tutta la mia agilità di donna a termine di saltare giù dal letto ma sembro un bradipo fino alla scala, lì mi accorgo che non riesco a camminare bene; dico a mio padre di svegliare mia madre, che svegli simone – era già sveglio e vestito!- e che mi prepari un caffè che devo andare in ospedale.

Mamma, il tempo che io vado nel bagno, mette su il caffè e viene ad aiutarmi per una doccia. Sono nuda e riprovo a far pipì prima di lavarmi ma non esce! Che strano devo farla! Mi tocco… La testa era già fuori- non tutta! La prima parte fino alla fronte!- io rido, mia mamma mi aiuta a sdraiarmi e chiama Gioele!

 

1/2

 

SEGUE

 

 

Facebook Comments

0 Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap