Travaglio e Parto: scegli l’ostetrica ✿

ostetrica parto

Dopo 9 mesi di attesa, la coppia è pronta ad accogliere una nuova vita: i futuri genitori hanno seguito corsi, letto manuali, chiesto consiglio ad amici e parenti e sono certi di conoscere ogni cosa riguardante il travaglio e il parto.

 

Ma quando arrivano le prime contrazioni tutto cambia, le donne sono sopraffatte da sensazioni nuove ed intense, i loro partner si sentono impotenti davanti al miracolo che sta per compiersi: sorgono nuovi dubbi e domande. Quando è il momento di andare in ospedale? Ma è normale questo dolore? Ho una piccola perdita ematica, è rischioso per il mio bambino? Mia moglie ha rotto le acque, il nostro bambino starà per nascere?

Tutte queste insicurezze, del tutto normali in una coppia che sta per avere un bambino, possono essere accolte dall’ostetrica.

 

L’ostetrica, professionista della salute della donna e operatore esperto della fisiologia dell’evento nascita, supporta e consiglia la donna e il suo partner durante il travaglio e il parto, sia a casa che nella struttura ospedaliera scelta.

Avere accanto a sé un’ostetrica al momento dell’insorgenza delle prime contrazioni può aiutare la coppia ad affrontare serenamente il travaglio, poiché tutte le domande possono trovare una pronta risposta e le ansie possono essere placate grazie alla presenza di una figura esperta.

 

Durante le prime fasi del travaglio di parto, l’ostetrica aiuterà la donna suggerendo tecniche per la gestione del dolore, guiderà la gestante nel trovare la posizione più comoda e più adatta a lei e fornirà supporto emotivo e pratico alla coppia, assicurandosi che il travaglio proceda in maniera fisiologica e accertando il benessere di madre e bambino.

Al momento del parto, l’ostetrica, divenuta figura di riferimento per la coppia, fornirà l’assistenza necessaria ad assicurare una nascita spontanea e fisiologica, nel rispetto dei tempi, dei desideri e della privacy della donna.

Inoltre sarà favorito il contatto precoce di mamma e neonato, per garantire un imprinting batteriologico immediato, e l’inizio dell’allattamento al seno già in sala parto.

 

L’ostetrica favorirà il legame tra i genitori e il neonato, supportando la coppia in questo momento delicato.

Compito dell’ostetrica sarà anche quello di accogliere la placenta al momento del secondamento, controllando che sia integra e valutando la perdita ematica.

Una volta terminato il parto, in caso ve ne sia la necessità, l’ostetrica si occuperà di suturare eventuali lacerazioni perineali fornendo alla donna tutte le informazioni necessarie per la cura della ferita nei giorni successivi.

La coppia potrà trovare in questo professionista le informazioni necessarie alla cura del neonato, al mantenimento della lattazione e alla ripresa fisica in puerperio.

Inoltre l’ostetrica fornirà ai neo-genitori tutte le indicazioni per sbrigare le pratiche inerenti alla registrazione del neonato presso gli Enti pubblici di competenza.

 

L’ostetrica quindi accompagna la coppia durante tutto l’evento nascita, vigilando e adoperandosi affinché il parto si svolga secondo la fisiologia e sia per loro un momento da ricordare con gioia.

 

 

 

forum approfondire segue

 

 

 

 

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>