Prodotti omeopatici per il post-partum ✿

puerperio omeopatia

La gioia per l’arrivo di un figlio e l’immensa felicità di essere diventati genitori, spesso sono bilanciate dai disturbi che si presentano nel periodo immediatamente successivo al parto; contrazioni uterine, dolori nella zona genitale, tensione mammaria, sono disturbi comuni che possono essere affrontati con cure naturali, come l’omeopatia.

 

Il dott. Giancarlo Balzano, ginecologo ed esperto in omeopatia, ci ha dato qualche consiglio sui prodotti omeopatici da assumere per affrontare al meglio il periodo del puerperio.
Vediamo in questa prima fase quali sono i medicinali omeopatici utili per lenire alcuni dei fastidi comuni a molte neomamme.

 

L’utero, nei giorni successivi al parto si contrae per ritornare alle dimensioni non gravidiche e ridurre la perdita ematica, provocando dolore. Cosa si può assumere?
Si tratta di dolori simili a quelli mestruali. Meno diffusi nelle primipare, ovvero le donne che partoriscono il primo figlio, sono invece frequenti tra le donne alla seconda gravidanza e oltre, perché in questi casi l’utero deve lavorare più duramente per riacquistare le dimensioni originarie.
In base alla mia esperienza di ginecologo trovo utile prescrivere 5 granuli 3 volte al giorno di Fraxinus 5 CH, che consente all’utero di riprendere il suo volume normale.

 

Quali sono i medicinali omeopatici che consiglia alle mamme  che hanno dolore causato da ferite e punti nella zona perineale?
Per accelerare la guarigione dei postumi del travaglio, è utile Arnica 5 CH (5 granuli 3 volte al giorno), che favorisce la rimarginazione dei tessuti e il riassorbimento delle ecchimosi.
In alternativa, può essere molto utile Arnigel, gel a base di Arnica montana che si assorbe facilmente e non unge. Va applicato uno strato sottile, ripetendo l’applicazione 2-3 volte al giorno e/o al bisogno e massaggiando delicatamente la zona cutanea interessata fino al completo assorbimento.
Staphysagria 9 CH, nella posologia di 5 granuli 3 volte al giorno è invece particolarmente indicato per le ferite chirurgiche e i dolori postoperatori.

 

Come può essere d’aiuto l’omeopatia per i disturbi legati alla lattazione?
L’allattamento al seno è la soluzione migliore per la salute del bambino, ma è altrettanto importante sentirsi felici e convinte di questa scelta.
L’ipogalattia (ridotta produzione lattea) può essere favorevolmente influenzata dall’assunzione dei medicinali omeopatici Ricinus 5CH e Urtica urens 5CH. Ne vanno assunti 5 granuli 3 volte al giorno.

 

Se invece la montata lattea è eccessiva?
In questo caso, si verifica un notevole aumento della consistenza della ghiandola mammaria, accompagnato da tensione, gonfiore, rossore, dolore, aumento della temperatura locale.
Tra i medicinali omeopatici, Lac caninum 15 CH e/o Ricinus 30 CH rappresentano una valida soluzione a questo inconveniente.

 

Le ragadi sono un disturbo comune nelle donne che allattano, e sono dovute ad un attacco scorretto del neonato durante la poppata. Spesso la situazione è tanto stressante che le madri interrompono l’allattamento. L’omeopatia può essere d’aiuto?
Le ragadi del seno sono delle piccole screpolature della pelle che si formano a raggiera intorno al capezzolo. Come trattamento omeopatico consiglio alle mie pazienti l’assunzione orale dei medicinali omeopatici Nitric acidum 9 CH o Graphytes 9 CH 5 granuli 3 volte al dì.
E’ inoltre vivamente consigliabile l’applicazione locale di Homéoplasmine, pomata particolarmente indicata per il trattamento delle ragadi al seno da applicare 2-3 volte al giorno direttamente sulla cute.
In aggiunta, raccomando alle mie pazienti di mantenere i capezzoli asciutti ed esposti all’aria, sostituire frequentemente i paracapezzoli, evitare i saponi e indossare un reggiseno di cotone.

 

 

 

 

forum approfondire segue

 

 

Una risposta a “Prodotti omeopatici per il post-partum ✿”

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>