L’importanza della musica nel periodo prenatale ✿

Tra le melodie era presente una traccia da 54 secondi del brano Twinkle Twinkle Little Star. Una versione modificata di questo brano è stata poi utilizzata per i test di controllo successivi.
I neonati sono stati sottoposti a piccole sedute di ascolto durante le quali personale infermieristico specializzato ha rilevato, attraverso l’utilizzo di elettrodi adesivi, l’attività cerebrale.

I risultati hanno dimostrato una maggiore attività nervosa dei bambini durante le sedute di ascolto. Questi si sono anche dimostrati in grado di riconoscere le variazioni melodiche del brano modificato, evidenziando una alterazione del tipo di attività cerebrale in risposta alla variazione. In base ai dati raccolti sembra evidente che i piccoli mantengano memoria dei suoni percepiti nella vita prenatale.

L’esposizione prenatale alla musica può avere effetti plastici a lungo termine sullo sviluppo del cervello, migliorando la capacità di risposta neurale per i suoni utilizzati nella formazione prenatale. I ricercatori hanno ipotizzato anche una possibile influenza sulle future capacità fonetiche del bambino. Nuovi studi permetteranno di mettere alla prova questa teoria.

 

Laura Pellegrini

 

 

Fonte:
Prenatal Music Exposure Induces Long-Term Neural Effects

Facebook Comments

0 Shares

One thought on “L’importanza della musica nel periodo prenatale ✿

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap