Per la miopia occorre giocare all’aperto ✿

occhiali bimbo

 

Da sempre la miopia è considerata un disturbo di carattere genetico, le cui radici sono legate all’ereditarietà ma che si acuisce soprattutto in seguito agli sforzi a cui viene sottoposta la vista.

È il caso, ad esempio, delle ore passate sui libri, che costringono gli occhi a guardare un oggetto ad una distanza ravvicinata per un lungo periodo di tempo.

Nel corso di mezzo secolo si è registrato un vertiginoso aumento della miopia, soprattutto tra i bambini, al punto che la sua incidenza pare essere raddoppiata: un recente studio rivela che il 23% dei bambini britannici di età compresa tra 12 e 13 anni sono miopi, rispetto ad appena un 10% del 1960.

Questo fenomeno è stato oggetto di numerose ricerche, le quali hanno individuato nella carenza di luce solare la sua causa scatenante.
Sembra infatti che l’abitudine ormai consolidata di trascorrere il tempo libero guardando la televisione, il tablet o il computer, piuttosto che giocare all’aperto, sia la principale responsabile dello sviluppo e dell’elevata incidenza di miopia.

Nonostante gli ambienti moderni siano adeguatamente illuminati dalla luce artificiale… [SEGUE]

 

Facebook Comments
2.3K Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2.3K Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap