Ingorghi al seno e mastiti ✿

Si tratta di uno stato infiammatorio acuto, provocato da batteri che sono riusciti a penetrare nella mammella. La principale causa di mastite è l’apertura di una ragade, una lesione ulcerosa del seno derivante dalla suzione, attraverso la quale i batteri riescono a farsi strada e a penetrare in profondità fino a causare l’infiammazione.

La tipologia di intervento dovrà essere differente a seconda che si tratti di mastite o di semplice ingorgo, pertanto è necessario diagnosticare con sicurezza il problema.

A tale scopo è importante non solo agire tempestivamente, specie in presenza di febbre, ma monitorare la risposta ai tentativi di indurre una remissione del gonfiore con il massaggio e la terapia del freddo.

Una mancata risposta a questi interventi, infatti, potrebbe essere indice della presenza della mastite.
Purché non si tratti di mastite bilaterale, la madre potrà proseguire senza pericolo l’allattamento all’altra mammella, prolungando gli innumerevoli benefici dell’alimentazione al seno per il proprio bambino.

 

Dr. Domenico Oliva

 

Fonte Bibliografica
Ingorghi del seno, mastiti ed ascessi: moderne diagnosi e terapie.
Michael Abou-Dakn, Ginecologo della Clinica Vivantes Humboldt

 

Facebook Comments

2.9K Shares

One thought on “Ingorghi al seno e mastiti ✿

  • 3 Settembre 2016 in 15:36
    Permalink

    Ricordo ancora il dolore e la febbre alta connesse alla mastite. Un consiglio per tutte le mamme che ne stanno soffrendo: mettete i seni al cado

    tenete duro! 🙂

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2.9K Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap