Le donne in gravidanza non assumono abbastanza Omega 3 ✿

Perché è necessaria un’integrazione di Omega 3 in gravidanza?
L’assunzione per vie esterne di Omega 3 risulta essenziale per numerose funzioni cerebrali, ma in corso di gestazione diventa ulteriormente necessario perché si rivelano estremamente importanti per la buona salute del nascituro.

In particolare, l’azione degli Omega 3 sul feto è quella di determinare uno sviluppo adeguato delle cellule nervose, oltre a scongiurare la potenziale insorgenza di allergie e di determinare il buon sviluppo dell’intestino fetale e della sua microflora batterica.

L’assunzione di integrazioni esogene di Omega 3 in gravidanza, inoltre, determina un migliore sviluppo di placenta e feto ed influisce sulla formazione delle sue strutture cerebrali e neuronali, per questo si consiglia un’assunzione esogena quotidiana di circa 200 mg di DHA non solo durante la gravidanza, ma anche nel periodo dell’allattamento.
Il sistema nervoso enterico del feto migliora la sua conducibilità di informazioni e conseguentemente, migliora la funzionalità della barriera intestinale e la risposta immunologica del nascituro.

Cosa può provocare una deficienza di Omega 3 nel nascituro?
Una bassa assunzione di Omega 3 in gravidanza, potrebbe avere ripercussioni non tanto immediate quanto a lungo termine. Interessando principalmente il sistema nervoso centrale ed il suo sviluppo, una carenza di DHA in gravidanza potrebbe rivelarsi responsabile di deficit cognitivo-comportamentali del futuro bambino, per uno scorretto sviluppo delle strutture neuronali.

Inoltre si rischia di accentuare… [SEGUE] 

 

Facebook Comments

2.8K Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2.8K Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap