Influenza, come affrontarla? ✿

febbre-influenza @

Ogni inverno l’influenza colpisce molti adulti e bambini.
La frequenza con cui insorgono i casi di influenza, pur essendo assai diverso ogni anno, si aggira per lo più intorno al 10 – 20% della popolazione generale.

 

Il sistema di sorveglianza epidemiologica e virologica ha stimato un’incidenza nella popolazione generale pari al 5%, mentre nella fascia d’età 0 – 14 anni, che è quella più colpita, l’incidenza è circa del 15%.
Mentre durante le pandemie, l’incidenza può raggiungere anche il 50% della popolazione generale.

L’influenza è un’infezione causata da ceppi virali sempre diversi, questa caratteristica permette una veloce trasmissione nelle popolazioni.

 

Non è  chiaro il motivo dell’insorgenza stagionale di focolai influenzali.
Una possibile spiegazione è che, le persone passando maggior tempo in luoghi chiusi durante l’inverno, rimangono in contatto più spesso, e questo promuoverebbe la trasmissione da persona a persona del virus.

Un’altra spiegazione si basa sulle basse temperature che comportano un’aria più secca che può disidratare le mucose e impedendo così al corpo la possibilità di espellere efficacemente le particelle di virus.
In merito al freddo occorre notare che il virus sopravvivere più a lungo su superfici esposte a temperature basse.
L’aumento dei viaggi dovuto alle vacanze invernali può inoltre giocare a favore del virus.

Comunque un mix micidiale è costituito dall’elevata trasmissione tramite aerosol del virus in ambienti freddi e con bassa umidità.

 

Il contagio avviene prevalentemente per via aerea, grazie alle goccioline di saliva che vengono disperse nell’ambiente, altra possibilità è lo scambio corporeo e l’ingresso alla bocca per la contaminazione delle mani.

L’influenza è caratterizzata da sintomi sistemici come febbre, malessere generale, cefalea e dolori osteomuscolari e respiratori, tosse, faringodinia comuni a molte altre malattie virali.

L’esordio è generalmente brusco e improvviso e la febbre dura 3-4 giorni.
Generalmente i bambini vengono frequentemente coinvolti dall’infezione perché frequentano le comunità di asili e scuole e pertanto il virus si diffonde più rapidamente.

 

Terapia e consigli

Nel caso in cui il vostro bambino abbia preso l’influenza, generalmente di consiglia l’utilizzo di antipiretici solo nel caso la febbre superi i 38 °C.

Il bimbo dovrebbe stare a  riposo in un luogo non troppo caldo e ben aerato; suggeriamo di far introdurre al bimbo molti liquidi per evitare il rischio di disidratazione, acqua, spremute, succhi di frutta, the caldo…

Non bisogna obbligare il bambino ad alimentarsi, nel caso in cui si parli di neonati allattati al seno si consiglia di allattare più frequentemente, nel caso di bambini più grandi una dieta leggera è più indicata, ma è opportuno assecondare i desideri del piccolo malato.

 

Il Ministero della Salute raccomanda la vaccinazione alle persone con età maggiore di 64 anni e a coloro che sono in stretto contatto con anziani, a tutte le persone a rischio di complicazioni secondarie a causa dell’età o di patologie, come disordini cronici di tipo respiratorio o polmonare, malattie metaboliche croniche o quando sono previsti interventi chirurgici di una certa entità.

 

Infine la vaccinazione è raccomandata per tutti coloro che svolgono funzioni lavorative di primario interesse collettivo o che potrebbero trasmettere l’influenza a persone ad alto rischio di complicanze.

Il periodo più indicato per la vaccinazione va da ottobre a fine novembre. Si sconsiglia generalmente di vaccinarsi con molto anticipo perché l’immunità data dai vaccini declina nell’arco di 6-8 mesi e, quindi, si potrebbe rischiare di essere solo parzialmente protetti nel periodo più rischioso (ottobre-febbraio).
La somministrazione è per via intramuscolare e per i più piccoli è consigliato il muscolo antero-laterale della coscia.
Il vaccino antinfluenzale viene consigliato dagli specialisti solo a bambini che presentano uno stato di salute precario (malattie cardiocircolatorie, reumatiche) e per i quali un’influenza potrebbe rappresentare un rischio importante.

 

 

banner-forum

 

 

 

banner-altri-articoli-approfondimenti

 

 

 

 

 

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Email this to someone

2 Risposte a “Influenza, come affrontarla? ✿”

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>