Yoga per bambini: perché i piccoli amano giocare?

yoga bambini

 

Sono Catia, sono moglie, mamma di Matilde e insegnante di yoga.
Oggi vi parlerò, anzi insieme, parleremo di yoga per bambini.

 

Per me yoga significa crescita, armonia, equilibrio, consapevolezza e questo vale sia che i praticanti siano adulti che bambini, ma nello yoga per bambini un ruolo predominante è rivestito dal gioco.
Allora mi sono chiesta:
“Perché i bambini amano giocare?”
La prima risposta che mi viene in mente è: “Perché i bambini sono saggi”
Quanta vita c’è nel gioco, quanta libertà si gusta giocando.

 

“Il gioco nutre e dà sapore ad ogni età della vita. E questo è particolarmente vero se abbiamo giocato bene, e tanto, nell’infanzia”.
L’affermazione è di Lorena Pajalunga tratta  dal libro “Giocayoga”.
Quindi il gioco è un investimento per il futuro!
Noi adulti, generalmente, quando pensiamo al gioco associamo l’idea del fittizio, della “perdita di tempo” (quanti adulti sentiamo dire: “ Io quella cosa lì non la faccio, alla mia età!”). Togliamo al gioco qualsiasi connotazione di attività seria.
Per i bambini il gioco è invece un’attività seria, la potremmo definire il loro lavoro.
Proviamo a pensare a quanti aspetti (anche legati all’apprendimento) il bambino vive e mette in atto giocando.

 

Innanzitutto il bambino giocando comunica , verbalmente o attraverso i gesti, attraverso le immagini o ancora attraverso i suoni.
Comunicando il bambino socializza , e questo gli permette anche di sperimentare le diversità (relazionarsi con bambini di età diverse, di culture diverse, con talenti diversi) e collabora per la riuscita del gioco (pensiamo ai giochi di squadra).
Giocando il bambino entra nel mondo delle piccole regole e si dà delle limitazioni, e cosa importantissima a mio avviso, acquista fiducia in sé stesso e nelle proprie capacità: superare dei precedenti risultati, in un gioco individuale o di squadra rafforza l’autostima.

 

Il gioco è quindi un’attività complessa, che richiede una grande energia e impegno da parte dei bambini, ma è fondamentale per la loro crescita armoniosa.
L’autore tedesco Friedrich Schiller affermava: “L’uomo è completamente uomo solo quando gioca”.
Il gioco è un’attività irrinunciabile della natura umana. Non ha uno scopo razionale, non vuole raggiungere nessun fine esterno a sé stesso.
Ritornando alla domanda iniziale: “ Perché i bambini amano giocare?” non posso che confermare il mio pensiero: “I bambini sono saggi, hanno capito come funziona la vita.”

Catia

 

 

 

forum approfondire segue

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>