Ti racconto il mio parto… by Danila ✿

Il mio primo parto è stato un cesareo programmato perché la mia bimba era in presentazione podalica. Al termine dell’intervento sentivo che mi mancava qualcosa. La mia bambina era splendida, io ero felicissima, ma mancava qualcosa.

 

Ho sempre chiesto alla ginecologa che, in caso di una seconda gravidanza, avrei voluto partorire naturalmente.

Io stessa sono nata da un parto naturale dopo il cesareo e questa idea mi è sempre stata molto intima. Mia mamma ha avuto un travaglio domicilio e solo all’ultimo sono andati in ospedale.

 

L’ospedale dove lavora la mia ginecologa inizialmente non praticava la VBAC, tuttavia con la sostituzione del primario di ginecologia è diventata una pratica accettata.

Sono rimasta gravida dopo 4 anni dal primo parto ed ho seguito tutte le indicazioni per il VBAC. Arrivata al termine della gravidanza avvertivo solo dei doloretti di notte. Quando sono diventati regolari, ogni 10 minuti, sono andata in ospedale, ma al controllo mi hanno riferito che era ancora tutto chiuso. Nella notte in un attimo i dolori sono si sono modificati, le contrazioni erano più regolari e più ravvicinate. Corriamo in ospedale. Alla visita mi dicono che sono a dilatazione completa. Il tempo della visita e già sento il bisogno di spingere….

 

Ho partorito in due ore ed è stata un’esperienza bellissima. Le contrazioni le ho vissute in maniera dolorosa, ma dopo un attimo non ricordavo più il dolore: c’era solo la felicità e il mio bimbo che, tra le mie braccia, già si attaccava al seno.

 

 

Disclaimer

I dettagli sui nomi degli ospedali o dei professionisti, vengono omessi o modificati dalla redazione per evitare ogni relazione con gli specifici punti nascita.

I contenuti scelti sono tratti dai raccolti nel forum di Mammole o pervengono direttamente alla redazione segreteria[at]mammole.it e la pubblicazione viene rilanciata su tutta la rete del network, che è costituita da centinaia di pagine FB dei vari ospedali locali. I racconti non possono essere pertanto riconducibili a nessun luogo di nascita preciso, la pubblicazione sulla pagina del singolo reparto non lo identifica come un evento avvenuto nella specifica struttura.

 

 

 

scrivi-tuo-racconto-parto

 

racconti-parto-banner

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>