La misurazione del fondo uterino ✿

gravidanza pancia

 

Quando l’ecografia non era un mezzo strumentale utilizzabile per la valutazione dello stato d’accrescimento fetale, un parametro che veniva preso in considerazione dall’ostetrica, era la lunghezza sinfisi/fondo uterino, vale a dire la distanza tra il margine superiore della sinfisi pubica e il fondo uterino.

Questa misurazione può essere effettuata dalla ventiquattresima settimana di gestazione in poi ed essere riportata sulla Tabella di Cardiff (vedasi nelle fonti a piè di pagina), tramite la quale è possibile effettuare un confronto con le curve di crescita fetale.

La corretta valutazione di questo parametro, risulta essenziale per stabilire se il feto stia crescendo adeguatamente nel corso delle settimane; eventuali valori molto discostanti, possano dare un preavviso, fornendo così, con una semplice valutazione, un’adeguata assistenza prenatale.

La lunghezza sinfisi/fondo va eseguita possibilmente sempre dallo stesso professionista, per evitare potenziali errori di valutazione determinati da parametri puramente soggettivi.

La donna che si appresta alla misurazione… SEGUE

 

Facebook Comments

2.5K Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2.5K Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap