Le sculacciate? Dannose come abusi fisici… ✿

Blond boy with pardon me face

 

Quante volte si sente dire che dare uno sculaccione a un bambino, magari dopo una marachella, non ha mai fatto male a nessuno?

Ma ne siamo davvero così sicuri?

 

Gli studi scientifici di settore sembrano essere giunti, dopo ben cinquant’anni di ricerche, alla conclusione opposta. I ricercatori Elizabeth Gershoff e Andrew Grogan-Kaylor ne sono certi: gli sculaccioni sarebbero in grado di provocare sul bambino delle conseguenze psicologiche paragonabili a veri e propri abusi fisici, seppure di portata più blanda.

Lo studio, pubblicato sulla rivista scientifica ‘Journal of Family Psychology’, mette in evidenza i risultati raccolti con l’analisi di ben 75 studi diversi condotti sull’argomento. La ricerca, che coinvolge i metodi educativi utilizzati su circa 160.000 bambini nell’arco di mezzo secolo, ha preso in considerazione gli effetti a medio e lungo termine di quelle che comunemente sono considerate ‘semplici sculacciate’, mettendoli a paragone con veri e propri abusi fisici.

 

Il risultato è stato contro intuitivo e sorprendente: nonostante i genitori abbiano sempre attribuito a questo metodo educativo un effetto positivo sulla disciplina, i dati dimostrano il contrario.

Quindi, non solo le sculacciate non rinforzano la disciplina, ma provocano nel bambino danni – anche di grave entità – che minano il suo equilibrio psicologico.

I bambini abitualmente sottoposti a subire sculacciate, infatti, sarebbero più propensi a sviluppare comportamenti aggressivi o tendenze antisociali e addirittura mostrerebbero maggiori difficoltà cognitive. Le sculacciate, insomma, sono tutt’altro che innocue come in molti credono ancora.

 

banner1

 

 

Come spiegato dai coordinatori della ricerca, sarebbe sbagliato distinguere nettamente le sculacciate dalle vere e proprie violenze fisiche.

Questi comportamenti, apparentemente così distanti tra loro, sarebbero infatti portatori dello stesso genere di danni a medio e lungo termine sulla psiche e sugli atteggiamenti del bambino, distinguendosi solo per entità delle conseguenze.

In aggiunta a queste considerazioni, inoltre, si deve aggiungere la constatazione – sottolineata dai dati raccolti – che i bambini oggetto di violenze fisiche o semplici sculacciate sono più portati ad adottare gli stessi mezzi di educazione con i propri figli. I risultati raggiunti con questo lungo studio potrebbero aprire nuovi panorami di ricerca verso metodi educativi più efficaci e funzionali all’apprendimento.

Quello che si auspica, in ogni caso, è che la tendenza all’utilizzo delle punizioni corporali si interrompa definitivamente, al fine di lasciare più spazio al dialogo e a modalità di insegnamento davvero capaci di spingere il bambino verso una crescita più serena ed equilibrata.

 

 

Fonte Bibliografica

Journal of Family Psychology Spanking and Child Outcomes: Old Controversies and New Meta-Analyses

Elizabeth T. Gershoff and Andrew Grogan-Kaylor Online First Publication, April 7, 2016.

 

 

 

forum approfondire segue

 

 

 

Facebook Comments

0 Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap