Mali d’autunno: prevenirli con le cure dolci

peso

Prevenire l’influenza e le malattie da raffreddamento con le cure naturali si può. Ne abbiamo parlato con il dott. Osvaldo Sponzilli, medico chirurgo, esperto in omeopatia e agopuntura.

A lui, abbiamo chiesto qualche suggerimento su come difenderci al meglio dalle prime influenze.

 

“Prima di tutto”, chiarisce Sponzilli, “fondamentale è difendersi sin da ora cominciando a mettere in pratica alcuni semplici, ma importanti accorgimenti preventivi.

Tra questi, lavarsi le mani frequentemente e seguire una alimentazione sana in cui non manchino frutta di stagione e frutta secca, quest’ultima ricca di sostanze dal potere antiossidante.

Ripararsi bene dalle temperature basse e assumere spesso bevande calde, che garantiscono un effetto mucolitico naturale, rappresentano altre utili misure da adottare”.

 

Benché possa sembrare scontato, è importante chiarire che, quella che alcuni definiscono medicina complementare, quindi omeopatia e fitoterapia in primis, prevede, anche in prevenzione, il rispetto delle regole di assunzione dei medicinali, esattamente come accade per i farmaci di sintesi.

“Tornando al discorso prevenzione influenzale”, dice Sponzilli, “una via è rappresentata dai medicinali omeopatici, che non avendo in genere effetti collaterali e controindicazioni, possono essere utilizzati anche in età pediatrica, tenendo presente che i bambini sono proprio i più facilmente contagiabili da influenza e sindromi simil-influenzali”.

 

La trasmissione dei virus influenzali è infatti molto semplice perché si verifica per via aerea attraverso minuscole gocce di saliva emesse quando si tossisce, si starnutisce, si parla, ma anche attraverso il contatto con mani contaminate dalle secrezioni respiratorie.

“I mesi di settembre e ottobre sono quindi ideali per la prevenzione” afferma Sponzilli. “Per i bimbi in particolare, e in generale per tutta la famiglia, consiglio Oscillococcinum. Il dosaggio, in fase di prevenzione, è 1 tubo dose un solo giorno a settimana da settembre/ottobre a marzo”.

 

E se febbre e raffreddore hanno già fatto la loro comparsa? “In questo caso, si può assumere Belladonna 9 CH 5 granuli 4 volte al giorno o ancora una dose di Oscillococcinum il prima possibile, rinnovando la somministrazione fino a tre volte a intervalli di circa 8 ore. Lo stesso medicinale, in fase acuta, può essere assunto nella posologia di una dose due volte al giorno, al mattino e alla sera per 3 giorni”.

Con il gentile contributo del dott. Osvaldo Sponzilli, medico chirurgo, esperto in omeopatia e agopuntura

 

 

 

Dr Domenico Oliva
ostetrico

Potrebbero interessarti anche:

Con il piccolo dormo poco: ecco le soluzioni dolci

Gambe pesanti? Pronto soccorso omeopatico per gestanti

Tosse e omeopatia

 
 
 

Facebook Comments

0 Shares

2 thoughts on “Mali d’autunno: prevenirli con le cure dolci

  • 13 Ottobre 2015 in 09:10
    Permalink

    Si Si può dare l’oscillococcinum come prevenzione anche a neonati di poco più di un mese?grazie

    Risposta
    • 13 Ottobre 2015 in 09:21
      Permalink

      Buongiorno e grazie del suo contributo, la invitiamo a rivolgersi al suo omeopata di fiducia.
      Un caro saluto

      Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap