Linguaggio dei bambini: la padronanza aiuta ✿

bambini-parlano

 

Esiste un nesso diretto tra autocontrollo e le capacità di linguaggio dei bambini? Secondo un recente studio delle Università dell’Indiana e della Virginia sembra che questo legame non solo esista, ma che venga determinato già durante i primissimi anni di vita, quando il cervello del bambino è più malleabile.
L’interessante ricerca, diffusa dal Development and Psychopathology – rivista scientifica online dell’Università di Cambridge – sottolinea anche come dalle carenze nella sfera del linguaggio possano dipendere disturbi nell’ambito comportamentale, come il disturbo da deficit dell’attenzione, noto anche come Attention-Deficit/Hyperactivity Disorder (ADHD).La ricerca è stata condotta sotto la supervisione dei dottori John Bates, Isaac Petersen e Angela Staples su un campione di 120 bambini, sottoposti a test in tre diversi momenti di crescita (30, 36 e 42 mesi d’età).

 

Dallo studio è emerso che i bambini che dimostrano minori capacità linguistiche in tenera età manifestano nei mesi successivi maggiori probabilità di autocontrollo, sviluppando quindi più degli altri bambini problemi comportamentali.
La ragione di questa relazione tra linguaggio e comportamento – come spiegano gli stessi autori della ricerca – potrebbe essere legata all’utilizzo delle parole da parte dei bambini, che ne fanno spesso uno strumento privato per controllare i propri comportamenti: soprattutto davanti a problemi complessi, i bambini usano parlare a se stessi per guidare le proprie azioni verso la soluzione, facendo così del linguaggio uno strumento di autocontrollo.

 

I risultati di questo studio aprono un importante panorama di intervento a sostegno dei bambini che manifestano ritardi nello sviluppo linguistico, ponendo l’accento sull’importanza di potenziare queste capacità già in età precoce, proprio per evitare l’insorgere di problemi di autocontrollo e di attenzione durante gli anni seguenti.
Questo tipo di interventi dovrebbero avvenire, in maniera preferenziale, entro i tre anni e mezzo d’età: è proprio entro questi primi anni di vita, infatti, che il cervello del bambino manifesta la sua maggiore reattività e getta le basi delle sue capacità di gestione del linguaggio.
Lo studio in esame ha il merito di rivelare finalmente la natura del meccanismo che lega i problemi della sfera del linguaggio all’insorgere di disturbi comportamentali, dovuti a carenza di autocontrollo. In passato, altre ricerche avevano condotto a intuire l’esistenza di questo legame, senza però riuscire a individuarne con maggiore esattezza le ragioni.

 

 

Fonti Bibliografiche

The role of language ability and self-regulation in the development of inattentive–hyperactive behavior problems

 

 

 

forum approfondire segue

Una risposta a “Linguaggio dei bambini: la padronanza aiuta ✿”

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>