Le infezioni cutanee nei bambini ✿

Le infezioni cutanee dei bambini, tipiche soprattutto del periodo estivo, rientrano sicuramente fra le più frequenti patologie dermatologiche dell’età pediatrica e possono essere di varia natura.

Fra quelle più diffuse va segnalata l’impetigine, causata da Staphilococcus aureus, e che può essere di natura bollosa o non bollosa, e che rischia di diffondersi per contatto, anche attraverso abiti o asciugamani.
È tipico l’esordio, che si manifesta successivamente a un trauma di scarsa entità, per esempio una puntura di zanzara, localizzandosi preferibilmente agli arti e sul volto del piccolo.

Nell’impetigine bollosa, piccole vesciche lasciano il posto a crosticine color miele, mentre la forma non bollosa, più comune al di sotto dei 5 anni di età, dà luogo a bolle di consistenza flaccida.
Il prurito è di solito assente, antibiotici locali o somministrati per via orale rappresentano la cura elettiva di questa patologia.

Anche la cellulite, da non confondere con quella di tipo estetico che affligge tante donne, rientra fra le infezioni cutanee dei bambini.
A seguito di lievi traumi, l’infezione, causata da Staphylococcus aureus e Streptococcus pyogenes, si diffonde in profondità sotto alla cute, dando luogo a una zona gonfia, calda e di aspetto eritematoso.

Linfonodi gonfi, malessere generale e febbre accompagnano la malattia.
La cellulite colpisce di preferenza il volto, specialmente intorno alle orbite, e le estremità e richiede un intervento tempestivo con un antibiotico orale.

Se invece sulla cute del piccolo si manifesta… [SEGUE]

 

Facebook Comments

572 Shares

One thought on “Le infezioni cutanee nei bambini ✿

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

572 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap