Ciuccio sì o no? ✿

ciuccio

 

Quando ero incinta della mia primogenita, vari parenti e amiche mi hanno consigliato cosa acquistare per essere pronta all’arrivo del bebè.

Molti prodotti da loro indicati non erano nella mia lista dei desideri, né in quella delle necessità, così evitai di acquistarli.
Ad esempio ciuccio e biberon.
La mia idea era quella di allattare a richiesta e credevo non mi sarebbero serviti quegli aggeggi che, secondo me, avrei fatto poi fatica ad eliminare dalle abitudini di mia figlia, se fossero entrati a far parte della sua vita quotidiana.

Pare che il 70% dei bimbi utilizzi il ciuccio almeno per addormentarsi, anche se, più volte, mi è capitato di vedere madri esasperate che ficcavano in bocca il ciuccio ai loro figli piagnucolanti, più per non sentirli più che per consolarli…

In antichità i primi ciucci erano un pezzetto di stoffa contenente qualcosa dal sapore interessante, oppure qualcosa che avrebbe stordito i bambini, tipo del vino (pericolosissimo).
Spesso servivano per alleviare il fastidio alle gengive durante la dentizione e quindi erano duri e fatti di osso.
Gli altolocati invece, li preferivano in argento che manterrebbe lontano anche il malocchio…

Ad ogni modo, tornata dall’ospedale… SEGUE

 

Facebook Comments

2.2K Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2.2K Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap