La celiachia è in forte aumento tra i bambini ✿

cereali bambiniUn team di ricercatori dell’Università Politecnica delle Marche, in collaborazione con il centro per la ricerca sulla celiachia dell’Harvard Medical School, ha condotto uno studio sulla celiachia, denominato The New Epidemiology of Celiac Disease, volto ad analizzare la diffusione della malattia a livello mondiale, pubblicato sulla prestigiosa rivista Journal of Pediatric Gastroenterology & Nutrition.

 

Il team ha stimato un’incidenza della malattia sulla popolazione mondiale pari all’1% circa, con notevoli differenze dovute alle abitudini alimentari locali.
La celiachia è una reazione infiammatoria all’ingerimento di prolammina, una proteina del glutine, presente soprattutto in cereali come il frumento.
Di conseguenza la malattia colpisce in particolare le zone dove il consumo di tali sostanze è particolarmente elevato nella popolazione, come i paesi europei, quelli del Nord Africa e del Medio Oriente e l’America.

 

Nelle restanti zone del mondo, la diffusione della malattia è poco diffusa per i motivi di cui abbiamo parlato, a eccezione dell’India settentrionale, dove il numero di malati è ingente (dai 5 agli 8 milioni), a causa del cambiamento delle abitudini alimentari (dal riso al frumento).
Nei paesi a più elevata incidenza, i casi di celiachia sono aumentati notevolmente negli ultimi anni e in particolare nei bambini (aumento del 400% rispetto a 25 anni fa).

 

La crescita dei casi è dovuto, in buona parte, anche alla maggiore consapevolezza sulla malattia, che porta ad una individuazione più immediata, ma restano ancora molte le persone malate che non sanno di esserlo, una parte della popolazione definita dal team di scienziati iceberg celiaco, pari a tre volte (fino ad un massimo di cinque) il numero di pazienti acclarati.
Poiché la malattia dipende anche da fattori genetici i parenti di pazienti affetti dovrebbero eseguire degli screening accurati per verificare la presenza o meno della malattia.

 

Allo stato attuale l’unica modalità per curare la malattia è la dieta priva di glutine, oggi più semplice da seguire grazie alla diffusione di alimenti pensati ad hoc per i celiaci.
Secondo alcuni studi in corso, l’introduzione graduale del glutine nella dieta dei neonati potrebbe inibire l’insorgenza della malattia.

 

Fonte Bibliografica

The New Epidemiology of Celiac Disease

Journal of Pediatric Gastroenterology & Nutrition

Catassi, Carlo; Gatti, Simona; Fasano, Alessio

 

 

 

 

forum approfondire segue

 

 

 

 

Una risposta a “La celiachia è in forte aumento tra i bambini ✿”

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>