Alla mamma allattare fa bene

allatta3

Alcune ricerche recenti, oltre a confermare gli effetti benefici dell’allattamento materno per la salute del bambino, hanno dimostrato che allattare fa bene anche alla mamma, sia nel breve che nel lungo periodo.

 

Relativamente alla salute dei neonati, l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha accertato da tempo che il consumo di latte materno riduce l’insorgere di infezioni gastrointestinali, respiratorie e urinarie, ne fortifica il sistema immunitario e diminuisce le possibilità di contrarre il diabete e tumori.

 

Per questi motivi l’OMS consiglia di allattare i bambini esclusivamente al seno nei primi sei mesi di vita e successivamente di mantenere in ogni caso il latte materno al centro dell’alimentazione del bambino, fino ad almeno il primo anno di vita.

 

Vediamo più dettagliatamente quali effetti benefici produce l’allattamento per la madre. Nelle ore successive al parto l’allattamento stimola la produzione di ossitocina, ormone che favorisce il ritorno dell’utero alle condizioni originarie. Ma questo non è l’unico beneficio nel breve termine.

 

Dieta dimagrante
Nutrire il bambino esclusivamente con latte materno permette di bruciare circa 600 calorie al giorno e può aiutare a ritrovare il peso pre-gravidanza in poco tempo, bruciando i grassi accumulati nei 9 mesi.

 

Effetti benefici dal punto di vista psicologico
L’allattamento aumenta l’autostima nelle madri e favorisce la produzione di ormoni in grado di aumentare la capacità di rilassamento. Favorisce la creazione del legame affettivo col bambino e conseguentemente riduce in maniera drastica la possibilità di essere colpite da depressione post-natale, disturbo che colpisce il 10% delle donne.

 

Contraccettivo naturale
L’allattamento al seno è un contraccettivo naturale, efficace nel 98% dei casi nei primi sei mesi successivi al parto, a condizione che non trascorrano più di sei ore tra una poppata e la successiva (una pausa maggiore di sei ore potrebbe provocare l’abbassamento degli ormoni che bloccano l’ovulazione). L’allattamento ritarda il ritorno delle mestruazioni, aumentando il ferro contenuto nel corpo della madre.

 

Minori possibilità di contrarre alcuni tipi di cancro e l’osteoporosi
L’allattamento provoca benefici nella madre anche nel lungo periodo, riducendo le probabilità di neoplasie della mammella e carcinoma dell’ovaio, due tra le tipologie di cancro più comuni nelle donne. Le probabilità di contrarre questi tipo di tumore diminuiscono all’aumentare del periodo di allattamento. Le stesse considerazioni sono valide in relazione all’osteoporosi in età avanzata.

 

 Allattare fa bene!

 

Articolo a cura della Redazione di Mammole

 

Leggi anche:
Nel forum ne parliamo qui LINK

 

 

.

Facebook Comments

0 Shares
0 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap