I Bambini e la TV ✿

televisione
Incontro una mamma che mi sorride felice. Chissà cosa ha da raccontarmi, mi chiedo.

 

“Finalmente è arrivato il momento della televisione!”.
Oh, che tristezza, penso. E l’ascolto mentre, entusiasta, mi spiega di quante volte avesse provato a distrarre la figlia con un cartone animato fallendo sempre. Ma fortunatamente (a parer suo) aveva trovato il modo per incantarla almeno un quarto d’ora ogni tanto.
Così la vedo far scorta di dvd, in previsione di imbambolare ancora la piccola. Magari anche per più tempo, mi dico. Rimango basita.

 

 

Io non amo la TV, non mi viene mai in mente di accenderla e mi informo attraverso altri canali ma conosco persone teledipendenti e mi piacerebbe che i miei figli assomigliassero a me!
Anche io amo andare al cinema ogni tanto o seguire un bel film, ma deve esserci sempre qualcuno che mi ricordi l’esistenza del televisore, altrimenti potrebbe anche non esserci in casa mia. Anzi, mi piacerebbe proprio che non ci fosse!

 

Forse io esagero, ma trovo esagerato anche il comportamento opposto…
Penso che la televisione non debba essere una sostituta della fantasia. Insomma, non mi piace l’idea di un bambino che si annoia se non ha il suo cartone animato da guardare.
Ci sono miliardi di pensieri fantastici nella testolina di un bambino e non credo si debba castrare ogni sua idea per “tenerlo buono” davanti alla TV.

 

Forse dico così perché la mia pupa è ancora piccola? Forse anch’io mi trasformerò in una mamma esasperata che accende la TV per trovare un attimo di pace? Mi auguro di no…
Per anni prima di diventare mamma ho accudito i miei due nipotini, un po’ a tutti gli orari del giorno, e non ho mai avuto il bisogno del sostegno della TV.
Ci credo, direte voi, prova a stare tutto il santo giorno con i tuoi figli, sistemare casa, lavorare e dar retta al marito, e poi vediamo se non ti viene la tentazione di accenderla…

 

Da babysitter effettivamente la situazione cambia…
Però, tempo fa, parlai proprio di questo argomento con una cara amica che cura dei bimbi per pagarsi gli studi per approfondire la sua preparazione steineriana. Ebbene anche lei si trovava in difficoltà ma perché i bambini hanno perso ogni spunto creativo per colpa del tubo catodico! Lei propone giochi ed attività, mette a disposizione travestimenti e fogli da colorare e si ritrova cartelloni con scritto: vogliamo guardare la TV!

 

Spero di riuscire ad insegnare a mia figlia che, prima di accendere la televisione, ci sono svariati passatempi.
Spero non sia mai a corto di idee ed inventiva e che non si annoi mai grazie alla fantasia!
Se, fra qualche anno, rileggendo queste righe, mi troverò ad ammettere d’essere cascata nella trappola della TV, vi informerò…e chiederò scusa a tutte quelle mamme che cedono alla richiesta di un cartone animato, per aver preso con leggerezza un argomento così delicato…

 

 

Nicla

 

banner-altri-articoli-approfondimenti

 

forum approfondire segue

 

 

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>