Bambini e telefonini: un rapporto troppo precoce ✿

telefono
La notizia arriva dagli Stati Uniti, ed è piuttosto curiosa: già prima di compiere i 2 anni di età, i bambini imparano ad utilizzare o comunque ad avere a che fare con tablet e smartphone.

Ad analizzare il rapporto precoce fra bambini e dispositivi mobili sono stati i ricercatori dell’Einstein Medical Center di Filadelfia.

I risultati ottenuti dall’indagine sono stati presentati in occasione del convegno annuale della Pediatric Academic Societies, organizzato a San Diego.

Dalla ricerca risulta che 1 bambino su 7 nel corso del primo anno di vita utilizza dispositivi mobili per almeno un’ora al giorno.
Sotto la guida di Hilda Kabali, professionista del Dipartimento di Pediatria dell’Einstein Healthcare Network, i ricercatori hanno analizzato tale fenomeno, così tipico del nostro tempo, predisponendo uno specifico questionario articolato in 20 domande; i soggetti presi in considerazione avevano un’età variabile, compresa tra 6 mesi e 4 anni.

Si è quindi chiesto ai genitori degli assistiti da una clinica pediatrica di compilare il questionario.
Probabilmente, i ricercatori potevano aspettarsi che il 97% degli intervistati fosse in possesso di un televisore, che l’83% di loro avesse un tablet, che il 77% utilizzasse uno smartphone e che il 59% avesse la necessità di un collegamento a Internet.

Gli elementi che però hanno stupito… [SEGUE]

 

Facebook Comments

1.3K Shares

One thought on “Bambini e telefonini: un rapporto troppo precoce ✿

  • 22 Aprile 2018 in 10:12
    Permalink

    Articolo molto interessante, i dati fanno capire come la situazione negli ultimi tempi stia peggiorando. Solo i genitori che non delegano l’educazione ai cellulari e ai mass-media, aiuteranno i bambini a crescere nel modo migliore

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1.3K Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap