I bambini comunicano con gli angeli ✿

angioletto

 

E’ in arrivo la seconda cicogna… la mia piccola ancora non può capire se la mia pancina è dovuta ad un pranzo eccessivo o ad altro… e credo non si sia neppure accorta della nuova protuberanza… o forse sì?

 

Spogliandomi per andare in doccia, lei si avvicina per toccarmi il pancino e non l’aveva mai fatto prima… Quando siamo nel lettone a giocare mi alza la maglietta in modo da scoprirmi la pancia e se l’abbraccia con amore, la bacia e ci appoggia le labbra soffiando, per fare pernacchie…
Allora lei sa già tutto?!? Ieri mi ha portato una bambolina e me l’ha accostata al seno, come per farla poppare… Direi che si sta proprio calando nei panni di sorella maggiore!
Ho sempre sentito dire, soprattutto da nonne e vecchie zie, che i neonati e i bimbi piccoli, hanno una connessione diretta con gli angeli, il cielo, le divinità… chiamateli come volete… fatto sta che i bambini “sanno” alcune cose ancora prima che noi gliele si spieghi.
Questo sarebbe dovuto alla “fontanella” ancora aperta: quella parte della testolina con le ossa non ancora del tutto saldate tra loro, che forma una fossetta.

 

In realtà le fontanelle sono due, una più grande davanti, ed una più piccina verso la nuca. Anatomicamente servono a conferire l’elasticità necessaria al cranio,per affrontare il parto e la crescita.
Si chiude poco alla volta, col tempo, in genere entro il diciottesimo mese di vita. Ma…esotericamente la loro funzione è appunto quella di essere un canale di continuo contatto con gli esseri superiori…quelli che noi non vediamo più e che ormai dubitiamo esistano…
Mi è capitato più volte di sentire mamme che parlassero di angeli, raccontando dei loro bimbi incantati a sorridere al soffitto… E’ una cosa che tutti i piccoletti fanno e ognuno gli dà l’importanza e il significato che preferisce… Però ho anche sentito una ragazza che spiegava uno strano fatto. Stava cercando di rimanere incinta da qualche mese ormai e andò a trovare un’amica già mamma.

 

Il bimbo dell’amica non era tipo da dispensare baci ed abbracci, almeno alla ragazza in questione, invece quel giorno, se la strinse tra le braccia, coccolandola come non mai. La ragazza intuì che qualcosa in lei era cambiato: si precipitò a casa ad eseguire un test di gravidanza che, ta-daa, risultò positivo! Il bimbo la sapeva lunga! Come la mia pupa si era già accorto dell’arrivo del nuovo angioletto!
Chissà se è veramente così…

 

Nicla

 

 

forum approfondire segue

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>