Farmaci Antifebbrili, come utilizzarli nei bambini

mammaebimbo

VIVERE NATURAL

Gli antifebbrili o antipiretici, sono dei farmaci usati per combattere o abbassare la febbre. Tra le proprietà di queste molecole, si annoverano anche le funzioni analgesiche ed antinfiammatorie.
Quindi alleviano il malessere del bambino colpito da stato febbrile ed hanno una funzione anche contro uno degli effetti dell’infezione: la flogosi.

Gli antipiretici hanno una attività di tipo sintomatico, poiché non agiscono sulle cause responsabili della febbre ma sulla manifestazione provocata da tali cause.
I più conosciuti antifebbrili sono il paracetamolo e l’acido acetilsalicilico, ma nei bambini e nelle gestanti è comunemente usato il primo per la sua sicurezza ed efficacia.

E’ importante sapere che gli antifebbrili a base di acido acetilsalicilico hanno alcune controindicazioni, pertanto la somministrazione ai piccoli deve esser indicata specificatamente dal medico
Si ricorre all’antipiretico quando la temperatura corporea supera i 38-38,5° C. o a livelli inferiori se è presente un evidente stato di prostrazione (ad es. per la concomitanza di diarrea prolungata) o se esiste una storia precedente di convulsioni febbrili associate

L’abuso o il cattivo utilizzo di farmaci antipiretici può scatenare reazioni allergiche, causare problemi a livello gastrico o epatico, occultare una sintomatologia poco chiara e soffocare un meccanismo comunque utile per diminuire la virulenza di certi patogeni e stimolare la risposta immunologica allo stato febbrile.

Nel mondo della fitoterapia, oltre a piante dotate di effetto antipiretico per la presenza di salicilati come la spirea olmaria ed il salice, si segnala l’utilizzo dei cosiddetti diaforetici: si tratta di rimedi naturali capaci di stimolare la sudorazione, aumentando la dispersione termica con diminuzione della temperatura corporea: è il caso dei fiori di sambuco e di tiglio.

Occorre ricordare che la febbre è un meccanismo di difesa fisiologico attuato dall’organismo, che si instaura per combattere le infezioni determinate dai microorganismi patogeni.

 

Articolo a cura della Redazione di Mammole

Potrebbero interessarti anche:

Allergie: cause e diagnosi

I neonati ricordano gli eventi stressanti

I bambini e l’acquaticità: crescere attraverso il gioco e la scoperta

Tutti gli articoli di sugli antifebbrili presenti nel forum e nel Blog di Mammole

Facebook Comments

0 Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap