Gravidanza e… che ansia! ✿

Ilenia78: Sono alla 25+2 della mia seconda gravidanza e aspetto un maschietto che si chiamerà Gabriele.
La gravidanza sta andando bene… il bimbo sta bene, io invece a livello emotivo insomma… nel senso che ogni tanto all’improvviso mi prende il “senso di vuoto” nella pancia, non so se vi è mai capitato: a me solo in gravidanza perché a cose “normali”non soffro di questo tipo di problema. A voi capita? Io credo che si tratti di ansia; è la stessa sensazione delle montagne russe e quando mi viene non riesco nemmeno a mangiare e non sopporto nulla. Poi all’improvviso sparisce e tutto torna sereno e torna anche la fame..

IsabellaJane: Premetto che sono sempre stata una persona molto ansiosa (mi allarmo e mi preoccupo anche per le piccole cose) in questo periodo diciamo che non sto proprio bene! Il matrimonio organizzato in meno di un mese, le case da gestire, gli inquilini, la gravidanza, gli impegni familiari (pranzi domenicali e company) e il lavoro di mio marito che ci lascia sempre poco tempo da trascorrere insieme e tante cose messe insieme stanno provocando in me un grave stress, tanto che sabato sera sono dovuta andare al Pronto Soccorso perché avevo quasi 115 battiti e mi sono spaventata molto.

Gabriellaxyz: Credo sia molto più frequente di quanto non si pensi e che sia un argomento … come dire … tabù! Quando durante la mia prima gravidanza frequentai il corso pre-parto una ragazza parlò timidamente di crisi di panico ​(non so se la mia è una generalizzazione avventata) e dopo un po’ venne fuori che su una ventina di ragazze che eravamo almeno tre vivevano la stessa problematica.

Flattershy: E’ successo anche a me! E’ proprio una brutta sensazione, dovrebbe essere il periodo più bello della vita e invece. Durante la prima gravidanza, non attesa, mi si è scatenato il putiferio: di notte mi svegliavo con un senso di oppressione da non riuscire più a respirare per vari minuti, i corsi per la respirazione facevano pure peggio! […].
A me più che l’ansiolitico ha aiutato tanto la psicoterapia, che non è una brutta parola ma un aiuto concreto a capire cosa non va, a cercare di risolverlo e a capire come muoversi. Con lo psicologo è saltato fuori che la mia ansia derivava dal fatto di avere dentro di me la bambina, con tutta la resposabilità che ne conseguiva: ogni cosa succedeva a me succedeva a lei e questo mi creava l’ansia. […]
E’ finita con il parto: una volta uscita dal mio corpo la bambina io sono come guarita e l’allattamento è stato il periodo più sereno di tutta la mia vita!

Etourdit: E’ una condizione molto frequente… [SEGUE]  

 

Facebook Comments

2.6K Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2.6K Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap