Allattamento prolungato: sì dal Ministero Salute ✿

app-allattamento1

 

L’allattamento prolungato è stato spesso considerato un fatto negativo, responsabile di limitare lo sviluppo di autonomia nel bambino.
In vario modo esso è più volte stato screditato e, in alcuni casi, il fatto di scegliere di allattare il bambino anche durante il secondo anno di vita, è stata considerata una vera e propria colpa.
Addirittura in alcune cause di divorzio, questa scelta è stata strumentalizzata per indicare un comportamento perpetrato dalla madre ai danni del neonato.

 

Ma la posizione del Ministero della Salute rispetto all’allattamento prolungato è completamente differente.
Sebbene esso indichi l’allattamento al seno come fonte esclusiva di nutrizione per il bambino solo nei suoi primi sei mesi di vita, non lo esclude nei mesi successivi.
Semplicemente si ritiene che oltre l’anno di vita l’allattamento al seno debba svolgersi in concomitanza ad altri metodi: man mano il bambino deve essere abituato ad assumere altri alimenti, senza tuttavia abbandonare il latte materno, considerato la più naturale fonte di nutrizione.

 

Questa raccomandazione, ovviamente, non è casuale: il fondamento scientifico alla base di tale posizione da parte del Ministero della Salute, consiste nel fatto che l’allattamento al seno riduce il rischio di cancro al seno per la madre e migliora la salute del bambino. In particolare, mette al sicuro il bambino dal rischio di obesità.
Il Tavolo Tecnico Operativo Interministeriale sulla Promozione dell’Allattamento al Seno sostiene questa posizione, raccomandando alle mamme di prolungare anche durante il secondo anno di vita l’allattamento al seno e attribuendo ai professionisti del settore la responsabilità di informare le future mamme sui benefici che questo comporta.

 

A trarre vantaggio dall’allattamento al seno non è solo la salute fisica del bambino: anche il suo sviluppo emotivo e cognitivo ne sono positivamente influenzati.
Tra i componenti del Tavolo Tecnico, troviamo anche un esponente di LLL Italia (La Leche League), associazione che da oltre 30 anni è impegnata in una campagna di sensibilizzazione a favore dell’allattamento prolungato.
Per questo motivo appare particolarmente significativo il comunicato pubblicato sul sito del Ministero della Salute, nel quale il Tavolo Tecnico lancia un messaggio formale a quelli che sono gli attori principali che intervengono nella relazione mamma-bambino (professionisti del settore e operatori degli asili-nido) per abbattere definitivamente ogni pregiudizio sull’allattamento prolungato e riconoscerne il valore per il corretto sviluppo del bambino e per la salute delle neo-mamme.

 

 

Fonte Bibliografica

Comunicato ufficiale del Ministero “Allattamento al seno oltre il primo anno di vita e benefici per lo sviluppo cognitivo, affettivo e relazionale del bambino”

 

 

 

il più grande gruppo di mamme per l'allattamento

 

banner-fb-allattamento

30 Risposte a “Allattamento prolungato: sì dal Ministero Salute ✿”

  1. Mh… parlate dei vostri figli come io parlo delle forme di Grana stagionato… ma va beh… boh… ora mio figlio ha quasi 7 mesi e sta iniziando a fare i denti. Per me questo è un segno: l’allattamento deve iniziare a concludersi. Poi ognuno fa quel che vuole. Io preferisco evitare di trovarmi in giro con un bimbo che parla e cammina (un piccolo uomo. Non più un neonato) che mi corre incontro urlando “mamma voglio la tetta” mi arriva vicino e mi denuda per mangiare. -scena realmente vista in ufficio postale- boh. L’OMS dica quel che vuole, tanto cambia idea ogni 2 o 3 anni, ma per la psiche futura del bimbo ciò non mi pare affatto bene! Da adulti non dovremmo ricordarci di aver ciucciato le tette di nostra madre. Andando avanti con l’allattamento all’infinito questo succederà. Son curiosa di vedere come cresceranno bene sti bimbi che a 120mesi ancora “mangiano dalla mamma”.

    Rispondi
  2. Ho allattato la mia bimba fino a 4 anni, un piacere per me e lei. Il distacco è stato graduale senza forzature. Adesso entrambe siamo più forti.

    Rispondi
  3. Veronica B.

    Mio figlio ha 23 mesi. Con enorme piacere di entrambi lo allatto a richiesta.
    Attraverso quel gesto passano amore, protezione, tenerezza.
    Sento che gli dà sicurezza perché si proietta nel mondo che lo circonda con grande curiosità e non è attaccato alla mia gonnella. Per me è sufficiente per continuare fino a quando lui lo vorrà.

    Rispondi
  4. 32 mesi di allattamento e un altro bimbo arriverà tra 5 mesi….penso farò allattamento no stop almeno per 6 anni di seguito!

    Rispondi
  5. La mia piccola Emma di 19 mesi prende ancora la tetta è le piace tantissimo .
    Abbiamo faticato perché la famiglia di mio marito e anche la mia dicono che avrei dovuto smettere già da molto tempo ma noi abbiamo continuato sulla nostra strada e intendo continuare a farlo.

    Rispondi
  6. Grazie tante, ma tutto ciò rimane abbastanza inutile finché i due ministeri, salute e lavoro/politiche sociali,non collaborano e anzi nemmeno parlano tra di loro. Come si può constatare tutto ciò, tutti benefici Dell allattamento materno, e allo stesso tempo pretendere che una madre lavoratrice lasci un neonato di 3 mesi per almeno 6 ore al giorno pee tornare a lavoro, altrimenti verrà PUNITA con una riduzione del 70%dello stipendio?! La maternità obbligatoria dovrebbe durare almeno fino al sesto mese post parto.

    Rispondi
  7. Io ho allattato il primo fino al giorno in cui ha compiuto 6 anni, decise lui la data… Appena smesso sono rimasta incinta della seconda che ora ha 22 mesi e succhia ancora. Mi sono dovuta scontrare duramente con familiari e conoscenti ma sono felice di essere stata così determinata. Si tratta di’ un richiamo, un istinto naturale e nulla avrebbe potuto impedirmelo oltre ad essere un diritto del bambino.

    Rispondi
  8. Ho due gemelline e hanno compiute 3 anni. Allatto ancora. Mi sento fortunata, … è una gioia.

    Rispondi
  9. Penso che allattare un figlio sia come crearli una corazza… in tutto e per tutto…. io ho un figlio di 7 anni che ho allattato fino a 4 anni…. ad oggi non sa cosa siano gli antibiotici…. ora ho una bimba di 3 mesi e allatto solo ed esclusivamente al seno… quando la devo lasciare me lo tiro ….

    Rispondi
    • Non credo che allattare fino a tardi ritardi l uso , antibiotici e la contrazione di malattie…..almeno non è strettamente corelato. io allatto la mia bimba da 16 mesi e negli ultimi mesi ha avuto virus di ogni genere ….mentre la mia ptima vimba allattata fino a 9 mesi nin ha avuto tutti questi prblemi di salute Certo allattare fa bene ma nin diciamo che difende dalle malattie…..

      Rispondi
  10. Isabella

    Mi consolo…la mia bimba ha 28 mesi e vuole ancora la sua “tettina”..ho cominciato a lavorare che aveva 20 giorni e fino a 11 mesi mi sono aiutata col tiralatte…

    Rispondi
  11. Io allatto ancora Zoe che ha 3 anni e quattro mesi. Ogni tanto dice che non prenderà più la “titta” ma poi cambia idea. Aspetto che decida lei!

    Rispondi
  12. Il mio secondo bambino ha quasi 26 mesi e ancora adesso continuo come quando è nato ad allattarlo lo ammetto a volte è stancante perché comunque lo vuole molto spesso ma è la cosa più bella e naturale che ci possa essere continuerò a farlo finché ne avrò.

    Rispondi
  13. Paola belotti

    Ciao, io contro tutti e tutto, sto continuando ad allattare il mio Gabriel che ha 15 mesi… ormai ho ripreso il lavoro, e quando torno a casa e lo vedo attaccato al mio seno, passa tutta la stanchezza, e quello è il momento più bello della giornata!!!

    Rispondi
  14. Io ho ripreso a lavorare che il mio 2o aveva 40 giorni. Tiravo via il latte in modo che chi fosse con lui potesse dargli il mio latte. Ora ha 21 mesi e lo allatto ancora. Il primo aveva deciso lui a 17 mesi (allattamento a richiesta e svezzamento allo stesso modo)

    Rispondi
  15. valentina

    Si … ma la maternità per permettere che ciò sia possibile quando la allungano?!?!
    Io dovrò tornare a lavorare quando la mia piccola avrà solo 4 mesi!

    Rispondi
    • Redazione Mammole

      Cara Valentina, ci auguriamo che questo sia solo un primo passo verso un maggior riconoscimento dei diritti delle mamme!
      Nel frattempo ti abbracciamo certi che riuscirai nel difficile compito di conciliare famiglia e lavoro.

      Rispondi
      • Daniela

        Basta un tiralatte e un po’ di organizzazione… purtroppo lo stato non ci viene incontro e dobbiamo arrangiarci

        Rispondi
  16. Siamo a 28 mesi e si continua alla grande…è il mio piccolo Davide ne è felicissimo!

    Rispondi
  17. La mia prima bimba ha allattato fino ai 3 anni e mezzo, poi siccome ero incinta del secondo ho dovuto sospendere per l’eccessiva sensibilità del capezzolo…. È stata dura all’inizio non avere più quel momento squisitamente nostro!!!! Ora il secondo lo allatto da 5 mesi e non ho nessuna intenzione di interrompere

    Rispondi
  18. Valentina

    Siamo arrivate a 3 anni e un mese….e la mia bimba non è ancora pronta al distacco. …e forse nemmeno io…che dire un percorso che cambia l’orizzonte di una mamma e un rapporto di reciproco scambio di nutrimento a base di amore puro….

    Rispondi
  19. victoria

    Eccoci!! Noi suamo solo a 9 mesi di latte ma non abbiamo nessuna intenzione di smettere anche se molta gente prova a farci cambiare idea!

    Rispondi
  20. erendira piana

    Molto bene noi tettoliniamo da 20 mesi e non abbiamo nessuna intenzione di smettere la mia bimba si chiama ginevra

    Rispondi

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>