Allattamento a richiesta: poppate on demand

 

allattamento

 

Avevo visto mia sorella allattare a richiesta e mi era sembrata una buona scelta, così quando ho scoperto di essere incinta, ho subito pensato che sarebbe stato un bene abbracciare la stessa politica.

Non sono stata esente da critiche, anzi, erano all’ordine del giorno!

 

Sta sempre in braccio… Ti ha presa per un ciuccio… Il tuo latte è troppo leggero altrimenti non sarebbe sempre attaccata… Non vedi quanto è grossa a forza di poppare… Così non imparerà mai a staccarsi da te…
Incassavo, non senza angosce, ma andavo avanti…e vado avanti ancora!
 
Perché sono certa che alla mia pupa faccia meglio il mio latte piuttosto che quello artificiale e finché potrò, sarò a sua disposizione! Perché vedo la gioia nei suoi occhi quando può accoccolarsi al mio seno ogni volta che ne sente il bisogno, sia per mangiare, che per consolarsi, per bere, per digerire, per addormentarsi o per sentirsi a casa in un luogo che non conosce bene…

 

Perché sento la figlia dei vicini che strilla continuamente perché sua madre preferisce diventare matta a rispettare la regola dei pasti distanziati quattro ore! Perché non c’è niente di più bello del guardare la mia mostriciattola che si stacca dal seno, lascia cadere la testolina all’indietro e sorride addormentandosi con una goccia di latte che le esce dalla bocca!

 

Viviamo in una società che non tiene conto dell’importanza della naturalità con cui sarebbe giusto procreare, partorire, accudire e allattare, ma se solo facessimo caso a documentari ed immagini dal mondo e ci informassimo un po’, ci renderemmo conto che, nelle culture che ancora non sono state schiacciate dallo stress, la normalità è avere sempre con sé il proprio bebè per poterlo allattare ogni qual volta lo desideri!
Purtroppo in questa parte del mondo sembra che ci si sia dimenticati della positività dell’allattamento a richiesta…eppure non si può più fare a meno della tv satellitare…a richiesta…

 

Nicla

Le Mammole parlano qui di allattamento a richiesta

 
 

Facebook Comments

0 Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Shares
Share via
Copy link
Powered by Social Snap